Crescentini (Siamo Pesaro): “Faremo i conti con l’inverno meteorologico ed economico”

di 

22 settembre 2014

Roberta Crescentini*

PESARO – L’intervista del sindaco Matteo Ricci per la presentazione dei 100 giorni di governo della città è la giusta sintesi di quello che è stato fatto. Un “one man show” dove il sindaco presenta gli assessori ma è solo lui che prende la parola in un monologo senza voci di dissenso. Gli assessori semplici comparse alle sue spalle. E’ quello che sta succedendo nel governo di questa città un uomo al comando che fa proclami senza consultare prima le parti interessate. Parla di un cambio di mentalità dimenticando che lui stesso viene da un partito/apparato che ha governato la città per 69 anni. Che ha fatto errori come quello del vecchio stadio, dando ai privati la possibilità di costruire senza poi realizzare quanto concordato. Che ha speso soldi per la progettazione di un parcheggio, quello di Viale Trieste che mai sarà realizzato. Che continua a spendere circa 700.000 euro  per Pesaro Studi che ha ormai  poco a che fare con il tessuto economico della nostra città.

Roberta Crescentini

Roberta Crescentini

Matteo Ricci attacca ora Spacca colpevole a suo avviso di non aver fatto nulla per l’ospedale unico a Pesaro, assolvendo Mezzolani. Questo è l’unico cambio di mentalità che abbiamo visto fino ad oggi, fino a agosto il responsabile dei ritardi e della “distruzione” di Marche Nord era Mezzolani, ora per meri interessi elettorali, il colpevole diventa Spacca.

Il resto sono proclami o intenzioni che si stanno scontrando con la realtà dei dati, quelli citati dalla CGIL, unica voce fuori dal coro rispetto a tutti gli “yes men” che circondano il nostro sindaco. Per i cittadini e le imprese stremati da questa crisi nulla è stato fatto. Non sarà un aiuto il rendere dopo un anno quanto pagato di tasse dalle nuove imprese, perché di questo si tratta, non sarà un aiuto prolungare la stagione senza un programma condiviso da tutti, non sarà un aiuto stornare da un bilancio comunale quel poco che era stato destinato all’imprenditoria giovanile. Panem et circenses, questo è quello che sta avendo Pesaro e i pesaresi, quando anche quest’ultimo sole d’estate svanirà e l’ultima festa chiuderà, ci troveremo a fare i conti con l’inverno, meteorologico ed economico.

*Siamo Pesaro

Un commento to “Crescentini (Siamo Pesaro): “Faremo i conti con l’inverno meteorologico ed economico””

  1. […] post Crescentini (Siamo Pesaro): “Faremo i conti con l’inverno meteorologico ed economico&#82… appeared first on […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>