Volley Pesaro: premiato il dirigente Mencarini. E la serie C di Gambelli vince in coppa

di 

22 settembre 2014

PESARO – Domenica ricca di belle sorprese per Volley Pesaro e, in particolare, per il suo dirigente Paolo Mencarini. In occasione del tradizionale incontro organizzato dalla Fipav tra le società della provincia per illustrare la programmazione della nuova stagione agonistica, Mencarini è stato premiato per il suo decennale impegno nella pallavolo: ‘Da atleta prima, allenatore poi, dirigente ora, continua a promuovere con grande passione la diffusione della pallavolo’. Questa la motivazione del premio, che ha sorpreso non poco il dirigente pesarese. “Non me lo aspettavo proprio – ha commentato – tutto quello che faccio lo faccio con passione, non certo per ricercare premi o gloria. Ma riconoscimenti come questi non possono che fare piacere”. Paolo Mencarini ha iniziato la sua avventura nella pallavolo a Lucrezia, come giocatore, contribuendo a portar la sua squadra dalla prima divisione alla serie C in soli tre anni. Negli anni ’90 inizia l’avventura come allenatore in campo maschile prima, femminile poi. Ma è nel 2000 che sceglie di diventare dirigente: “Il tempo per allenare era sempre meno, così ho scelto questa strada, che mi permetteva comunque di stare nel campo insieme alla squadra”. Come dirigente si sposta da Lucrezia, a Fano, a Calcinelli. Nel 2010 l’approdo a Pesaro, insieme all’amico Stefano Gambelli, già da qualche anno alla Snoopy.

Oltre a Mencarini, domenica mattina sono state premiate anche alcune atlete di Volley Pesaro: la coppia del beach Micheletti-Ottaviani, per i risultati ottenuti sulla sabbia, e Nicole Bordoni e Elena Boccarossa, per il loro impegno nella rappresentativa regionale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Esordio con vittoria per la serie C di Gambelli

Grande pubblico e buona prestazione per le giovani ragazze di Gambelli, che al Palasnoopy sabato pomeriggio hanno centrato la prima vittoria ufficiale della stagione. Un 3-0 (25-15; 25-22; 25-20) sulla formazione di Urbania, neopromossa in serie D, che ha fatto divertire il numeroso pubblico presente sulle tribune. Una prima uscita convincente, almeno per il primo set e mezzo: “Si sono viste cose interessanti – spiega il tecnico Gambelli – abbiamo giocato bene e con poche sbavature, impedendo a Urbania di essere pericolosa”. Da metà del secondo parziale Volley Pesaro allenta la pressione, perdendo di precisione ed efficacia e subendo il ritorno di Urbania, che prova a giocarsela punto a punto. Ma sono le padrone di casa a spuntarla nei finali dei set. La Coppa rappresenta solo un passo verso la marcia di avvicinamento al campionato, ma iniziare con 3 punti non può che essere di buon auspicio: “Un esordio positivo sotto diversi profili. Le prossime partite saranno più impegnative, e vedremo come reagirà la squadra”. Nell’altra gara MegaBox Volley Montecchio si è imposta per 3-1 su Giocavolley Team Urbino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>