Spacca risponde a Ricci: “Se l’ospedale non è partito è colpa di Pesaro”

di 

24 settembre 2014

Gian Mario Spacca presidente della Regione Marche

Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche

ANCONA – “E’ una risposta scomposta e molto nervosa. Esiste un ordine oggettivo  e naturale delle cose definito dagli atti amministrativi. Le opinioni volano, gli atti restano e certificano”.

Così Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche, in risposta al sindaco di Pesaro Ricci. “La Regione è pronta a realizzare l’Ospedale Marche Nord – ha continuato il governatore – facendo partire il relativo bando che ora è bloccato per le incertezze di Pesaro nell’indicare la sua localizzazione. Ricci stesso, infatti, aveva indicato nel dicembre 2011 l’attuale sito di Fosso Sejore, condividendolo con il territorio pesarese. Ora ha cambiato idea ma non riesce a proporre una nuova scelta condivisa di localizzazione. Se ha cambiato idea, ora ha l’onere di proporre una soluzione alternativa. Questo è il presupposto per la prosecuzione dell’iter amministrativo. Tale ritardo impedisce alla Regione di procedere con il progetto che è già pronto nei dettagli. Ricci si chiede se l’impianto finanziario possa reggere o meno: si potrà dire solo dopo che il bando sarà pubblicato qualora non ci siano manifestazioni di interesse, che invece già si annunciano. Forse Ricci, alzando i toni della polemica, vuole distogliere l’attenzione sulla sua amministrazione della Provincia di Pesaro, che risulta platealmente “straindebitata” o forse sulla scelta del suo nuovo presidente, che sembra passare addirittura attraverso un’intesa con Forza Italia”. Firmato Gian Mario Spacca.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>