M5S a Galluzzi: “Provincia: Tagli all’assistenza domiciliare per i bambini con disabilità”

di 

25 settembre 2014

* Consiglieri M5S Pesaro Alessandrini, Bassi, D’Emidio, Pazzaglia e Remedi

Caro Dott. Galluzzi,
come M5S Pesaro ci sentiamo in dovere di rispondere a quanto lei ha affermato sul Carlino del 24 settembre riguardo al fatto che “non vi è alcun dissesto o pre-dissesto”. Per questo aspetto attendiamo che si pronunci la Corte dei Conti, per il resto possiamo già farle notare che i tagli che la Provincia vuole mettere in atto non sono per niente “a salvaguardia dei servizi”, come lei ha dichiarato.
Prendiamo ad esempio le strade che sono sotto gli occhi di tutti, sulle quali è inutile aggiungere altro; sul sociale? Nell’anno scolastico 2013-2014 è stato fatto un taglio all’assistenza domiciliare educativa per i bambini con disabilitàsensoriale di circa il 14% sul totale ore così come quest’anno è stato ridotto del 10% il sussidio mensile ai minori riconosciuti da un solo genitore. Ma la cosa più grave è che ancora nessuno sa cosa succederà a Gennaio di questi servizi!
Ricordiamo poi la sua “scuola a 5 giorni a settimana”, che non ha nulla di pedagogico o didattico, in cui ha proposto ai Dirigenti delle 20 scuole superiori del nostro territorio di stare a casa anche il sabato, “la settimana corta”, con un paio di rientri pomeridiani. Il tutto per recuperare 200 mila euro INVESTITI, e non spesi teniamo a sottolineare, per le giovani generazioni. Questo è inaccettabile!
Mettete le mani nelle vostre tasche e non in quelle dei nostri figli e, siccome la gestione delle scuole costa poco più di un milione di euro (quanto il campo neo-inaugurato all’Arzilla, giusto per avere un termine di confronto), si trovino risorse tagliando qualcosa che vi riguarda nonostante immaginiamo come, nelle logiche delle vecchia politica, i soldi spesi in istruzione non portino voti.
Lei dirà che si mischiano argomenti comunali e provinciali ma, a parte che le Province dovrebbero essere abolite, alla fin fine è colpa nostra se l’Ex-Presidente della Provincia che rischia il default è l’attuale Sindaco di Pesaro?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>