Malore durante Vismara-Atletico Gallo Colbordolo, giovane calciatore soccorso e salvato nello spogliatoio dal 118

di 

25 settembre 2014

VALLEFOGLIA – E’ stato salvato dal personale del 118 di Pesaro, intervenuto all’interno dello spogliatoio dello stadio “Spadoni di Montecchio”, al termine della partita di Coppa Italia d’Eccellenza Vismara-Atletico Gallo Colbordolo giocata mercoledì sera in notturna. Davide Meglio, pesarese, non ancora 19 anni, difensore in forza da tre stagioni al Vismara, è stato colto da un malore alla fine del secondo tempo: si è accasciato improvvisamente a terra ma è rimasto lucido, ha rassicurato tutti ed è uscito subito comunque dal campo accompagnato dal massaggiatore e dal medico sociale. Dentro lo spogliatoio, però, la situazione si è aggravata.

A un primo intervento dei volontari della Croce Rossa, dopo una ventina di minuti, si è reso necessario quello del 118 del Pronto Soccorso di Pesaro. Nello spazio di pochissimo tempo, gli “angeli” del 118 sono intervenuti sul posto salvando letteralmente la vita al ragazzo, praticando una cardioversione elettrica. Davide Meglio, che al momento aveva 300 pulsazioni al minuto, era in piena tachicardia ventricolare ad alta frequenza. Solo un cuore giovane e forte, d’atleta, ha potuto reggere alla situazione prime dell’intervento, salvavita, del personale medico che in poco tempo e con estrema lucidità ha subito capito come operare.  L’ennesima conferma di quanto l’operato del 118,  con attrezzature e preparazione professionale, sia insostituibile. Merito e apprezzamento va al supporto dei volontari della Croce Rossa, che insieme ai medici sportivi della squadra hanno soccorso il giovane difensore del Vismara, ma un grazie doveroso va indirizzato ai professionisti 118 pesarese. Davide Meglio è stato poi ricoverato nel reparto di Cardiologia del San Salvatore, dove si è subito ripreso, ma da quando appreso dovrà essere comunque operato. L’augurio è che come per Cassano, che nel 2011 fu operato al cuore dopo 12 anni di carriera (in cui nessun medico si era accorto di nulla), ci sia un pronto ritorno in campo. “Siamo tutti vicini al ragazzo – ha raccontato Simone Pazzaglia, da quest’anno allenatore del Vismara – Un grazie al personale intervenuto nel nostro spogliatoi: l’hanno salvato. Fino all’altra sera non aveva mai avuto problemi, nel corso di questo avvio di stagione aveva giocato diverse volte. Noi l’abbiamo fatto uscire subito dal campo, anche rimanendo prima in 10 e poi in 9 perché avevamo esaurito i cambi. Ora, l’unica cosa importante è che Davide stia meglio. L’augurio è che prima di tutto stia bene. Noi lo aspettiamo presto in campo”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>