Ross e Williams accendono la luce, la Consultinvest onora il Memorial Ford: Brindisi battuta 79-68 nella “prima” casalinga

di 

25 settembre 2014

CONSULTINVEST PESARO – ENEL BRINDISI 79-68

Consultinvest Pesaro: Williams 17, Ross 20, Myles 7, Basile 2, Musso 6, Raspino 3, Judge 13, Crow 2, Reddic 9, Tortù 0. All. Dell’Agnello

Enel Brindisi: Harper 12, James 10, Crotta 3, Cournooh 2, De Gennaro ne, Ayers 9, Denmon 9, Henry 7, Mays 14, Ivanov 2. All.Bucchi

Parziali: 21-11, 23-20, 21-13, 14-24

Arbitri: Morelli, Quarta, Ranaudo

Spettatori: 2500 circa

PESARO – Pesaro vince con merito il Memorial Ford battendo nettamente l’Enel Brindisi dopo aver condotto per tutta la partita, buone le prestazioni di Ross e Williams, con Judge notevolmente migliorato rispetto alle uscite precedenti, ma è tutta la Consultinvest ad aver lasciato una buona impressione alla sua prima uscita davanti al suo pubblico, punteggio finale di 79 a 68 e quinta vittoria consecutiva per i ragazzi di Dell’Agnello.

Ad onorare il grande Alphonso Ford la Victoria Libertas ha chiamato il meglio che la pallacanestro pesarese ha prodotto nei suoi quasi 70 anni di storia, partendo dall’angelo biondo Angelo Riminucci, passando per il patron storico Valter Scavolini che ha potuto riabbracciare alcuni dei suoi giocatori più rappresentativi come Amos Benevelli, Peppe Ponzoni e gli scudettati Mimmo Zampolini e Renzo Vecchiato insieme al vate Valerio Bianchini, finendo con l’ultimo capitano pesarese puro come Bicio Facenda, poi nel buio dell’Adriatic Arena i tifosi pesaresi hanno potuto vedere sul maxischermo le immagini più significative della carriera di Ford con Carlton Myers che ha onorato il suo numero 10, leggendo la lettera che Alphonso aveva voluto dedicare alla città di Pesaro qualche settimana prima che la leucemia lo portasse via da questo mondo.

Dopo il doveroso omaggio al più grande attaccante puro che la Vuelle ha avuto nella sua storia, si comincia a giocare con la Consultinvest che nel suo starting five schiera la coppia di esterni Williams- Myles, Tommaso Raspino da ala piccola con LaQuinton Ross e Wally Judge a presidiare i tabelloni ed è proprio il pivot biancorosso a segnare i primi cinque punti casalinghi con un paio di bei movimenti, una tripla centrale di Myles porta Pesaro sull’ 8 a 4, ma l’Enel con un paio di canestri di Henry effettua il primo sorpasso sul 9 a 8 ospite, si scalda Kendall Williams con una poderosa schiacciata centrale per il 12 a 9 interno, strappando i primi convinti applausi del pubblico sulle tribune e coach Dell’Agnello effettua i suoi primi cambi mandando sul parquet Juvonte Reddic insieme a Crow e Musso, con il neo capitano che ripaga la fiducia con la tripla del 19 a 11 per un bel primo quarto di marca Consultinvest che si chiude sul punteggio di 21 a 11.

La difesa biancorossa ha già costretto l’attacco brindisino a commettere quattro infrazioni di passi tenendo l’Enel a soli quattro canestri segnati su azione nel primo periodo, buon segnale per coach Dell’Agnello che vede Reddic produrre quattro punti dentro l’area colorata battendo l’avversario diretto con dei pregevoli movimenti spalle a canestro, entra anche Nicolò Basile, che in questa Vuelle avrà il compito di far rifiatare per qualche minuto Kendall Williams, mentre Wally Judge mostra di aver migliorato in reattività conquistando un paio di rimbalzi offensivi tramutati in canestri, si sveglia dal suo sonnacchioso primo quarto anche LaQuinton Ross che porta la Consultinvest al suo massimo vantaggio (35-21 al 16’), con l’Enel che piazza prontamente un parziale di sette a zero grazie ad un paio di generosi antisportivi fischiati dalla terna arbitrale, ma Pesaro non si fa innervosire e con Musso e Ross chiude meritatamente avanti il primo tempo sul punteggio di 44 a 31.

Le statistiche di metà partita evidenziano la buona prestazione di Judge (11 punti e 8 rimbalzi) insieme a Ross il migliore dei suoi per una valutazione complessiva che recita: Pesaro 53 – Brindisi 23.

Inizio di ripresa soft da parte dei pesaresi, con coach Dell’Agnello che dopo due minuti è costretto a chiamare un timeout per dare una scossa ai suoi, Williams sblocca il tabellone con la tripla del 47 a 35 e un assist no look per Crow da quartieri alti del basket, la difesa torna a mordere come nei primi venti minuti e, dopo una palla recuperata, Ross piazza una tripla centrale concludendo la più bella azione del match per il 55 a 37, Pesaro continua a divertire il suo pubblico impegnandosi su entrambi i lati del parquet e quando anche Raspino segna i suoi primi tre punti dall’angolo, la Consultinvest si porta al massimo vantaggio chiudendo il terzo quarto in vantaggio sul 65 a 44.

Brindisi non ci sta ad essere sotto di un ventello e piazza un break di 6 a 0 ad inizio dell’ultimo periodo, con Reddic che rompe un digiuno offensivo di tre minuti con una bella conclusione da sotto, Williams continua a condurre le danze con autorità e la Consultinvest mantiene un vantaggio consistente (73-60 al 35’), pur accusando un notevole calo fisico, evidenziato dalla difficoltà a trovare la via del canestro come nei primi trenta minuti del match, l’Enel ne approfitta per piazzare un break di 20 a 8 che la riporta ad una sola cifra di svantaggio (73-64 al 37’), con Dell’Agnello che chiama timeout per non sprecare tutto il buono visto finora, ci pensa allora Ross a rimettere le cose al proprio posto (20 punti) e la Consultinvest si aggiudica con merito il match con il punteggio finale di 79 a 68.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>