DelVecchio, Aguzzi e Cucuzza: “Siamo la terza città delle Marche, non sudditi di Pesaro”

di 

26 settembre 2014

Da Davide Delvecchio (Insieme per Fano – UDC), Marina Antonia Cucuzza (Forza Italia) e Stefano Aguzzi (La Tua Fano) riceviamo, e pubblichiamo, il seguente comunicato stampa:

“Giunta Seri, siamo diventati sudditi del Sindaco di Pesaro?”

Le dichiarazioni del sindaco di Pesaro sulla Sanità, per i termini utilizzati e per l’atteggiamento spavaldo e presuntuoso, sono la dimostrazione della scarsa considerazione che gode la nostra città nei confronti dei politici targati PD di Pesaro.

Sappiamo che il sindaco di Pesaro soffre di “annuncite acuta”, ma è inaccettabile che metta nella mischia della diatriba interna al Pd la seconda e terza città delle Marche.

Come si può affermare, caro signor sindaco di Pesaro, che il sito per il nuovo ospedale  di Fano e Pesaro sarà “… Muraglia: non per un ragionamento campanilistico…e … diamo il tempo al sindaco Massimo Seri di riprendere una discussione costruttiva“,  dai cittadini e dalle forze politiche che rappresentiamo arriva un netto “NO” senza nessuna discussione, non siamo e non saremo mai sudditi del Pd pesarese e del sindaco di Pesaro.

Signor sindaco di Fano Massimo Seri, perché il sindaco di Pesaro parla anche a nome dei cittadini fanesi, intervenga e abbia il coraggio di difendere i diritti e gli interessi dei nostri concittadini e difenda la Sanità che il nostro territorio esprime perché il rischio che l’ospedale di Fano venga chiuso per favorire la realizzazione di un unico ospedale a Pesaro è evidente, e viene accentuata nella presa di posizione del sindaco di Pesaro.

Prendiamo atto che sul nuovo ospedale non c’è alcuna certezza, come gli esponenti della Regione Marche hanno dichiarato, non ci sono soldi dallo Stato e i beni immobili sono difficilmente alienabili, per questo motivo si continui ad utilizzare il nostro ospedale di Fano il Santa Croce, mettendo le risorse e le professionalità necessarie per dare un buon servizio sanitario. Invece di fare annunci discutiamo delle tante carenze presenti, delle lunghe liste d’attesa.

Dopo i primi 100 giorni di governo senza un risultato degno di nota, ci aspettiamo che il sindaco, gli assessori e la maggioranza prendano una netta posizione in difesa di FANO terza città delle Marche e 84esima in Italia, non è accettabile essere considerati sudditi o periferia di Pesaro. Su questi temi attendiamo risposte chiare dal sindaco, su questi temi daremo il nostro contributo propositivo e costruttivo per il bene della terza città delle Marche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>