La nuova Smart Fourfour parla pesarese. Grazie allo studente della Luiss Marco Barletta

di 

26 settembre 2014

Marco Barletta

Marco Barletta

PESARO – Per la prima volta nella storia, una casa automobilistica ha affidato agli studenti di un ateneo il lancio di un nuovo modello. E non poteva essere che smart, il marchio più giovane del mercato automobilistico, a puntare ancora una volta sui giovani, testimonial del successo globale di questa icona della mobilità urbana che ne hanno apprezzato da subito le doti uniche di stile e funzionalità. Laboratorio universitario e incubatore; la collaborazione con il Business Game LUISS ha dato ai ragazzi la possibilità di continuare il percorso di studi e, allo stesso tempo, lavorare ad un progetto reale sfruttando al massimo le sinergie e le opportunità che si sono create.

Grazie al Business Game LUISS, infatti, gli studenti hanno lavorato e ideato l’intero processo di lancio sul mercato italiano della smart forfour: dalla definizione del profilo dei potenziali clienti, all’identificazione del posizionamento, fino allo sviluppo del piano marketing ed alla scelta dei canali di comunicazione. Ad aggiudicarsi il Business Game LUISS smart4future sono stati Marco Barletta, 23 anni di Pesaro, insieme a Matteo Teofili, romano di 24 anni, e Alessia Tammaro Ambrosino, 24 anni di Avellino, unica ad essersi già laureata durante il Business Game.

Smart ha puntato ancora una volta sui giovani ed ha scelto gli studenti della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma (LUISS) per il lancio della forfour, la smart a quattro posti che a fine anno debutterà sul mercato insieme alla futura generazione di fortwo. Forfour sarà una nuova icona della mobilità urbana forte di un DNA unico che moltiplica per quattro i valori di smart: funzionalità, stile e gioia di vivere.

“La partnership tra LUISS e Smart si inserisce all’interno delle attività di promozione della cultura di impresa che caratterizza il nostro ateneo”, ha dichiarato Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della LUISS. “In università crediamo nell’importanza di affiancare una solida preparazione accademica alle conoscenze pratiche che i nostri ragzzi possono acquisire con business game, stage e altre attivita extracurriculari necessarri per entrare al meglio nel mondo del lavoro.”

“Questo progetto è una nuova conferma del nostro impegno ad andare oltre la vocazione commerciale con iniziative concrete sul territorio e l’occasione per sottolineare l’importanza di investire nel dialogo tra azienda e università”, ha dichiarato Roland Schell, Direttore Generale Mercedes-Benz Italia. “Abbiamo scelto la smart generation di una tra le più belle e autorevoli università d’Italia, perché gli studenti di oggi saranno i nostri manager del futuro”.

Il Business Game smart4future ha preso il via a febbraio con una conferenza di lancio, seguita da una prima fase dove sono stati coinvolti tutti gli studenti del Corso di Laurea Magistrale di Economia e Direzione delle Imprese – Dipartimento di Impresa e Management i quali, suddivisi in gruppi da tre persone, hanno concentrato creatività e motivazione in una sola slide. Tra tutti i lavori pervenuti, solo 15 gruppi hanno poi partecipato alla fase successiva del Business Game LUISS che prevedeva la realizzazione di un vero e proprio marketing plan.

I lavori sono stati quindi valutati da un comitato composto dal management di Mercedes-Benz Italia che ha selezionato i tre gruppi finalisti. Nelle settimane successive, i team giunti alla fase finale hanno potuto vedere in anteprima la nuova smart forfour ed hanno ricevuto la documentazione con tutte le informazioni utili a definire più nel dettaglio il proprio progetto di lancio: dai numeri di mercato, agli elementi distintivi della comunicazione smart, con un focus sulla case history di forfour, le specifiche tecniche e le aspettative della nuova generazione.

Inoltre, i tre gruppi finalisti hanno volato all’headquarter di smart, a Böblingen in Germania, per presentare il proprio piano di lancio.

Dopo la full immersion tra i valori che hanno decretato il successo della regina delle city car, i tre gruppi finalisti hanno quindi finalizzato il proprio progetto per puntare al premio finale che vede, per i tre ragazzi del team vincente, uno stage in Mercedes-Benz Italia ed un anno al volante della nuova smart forfour.

Ad aggiudicarsi il Business Game LUISS smart4future sono stati Marco Barletta, 23 anni di Pesaro, insieme a Matteo Teofili, romano di 24 anni, e Alessia Tammaro Ambrosino, 24 anni di Avellino, unica ad essersi già laureata durante il Business Game.

Ulteriori informazioni su media.mercedes-benz.it, media.daimler.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>