Vis-Jesina, una sola strada: vincere. Leoncelli senza Brighi, i pesaresi recuperano De Iulis e Rossi ma perdono Pensalfine per colpa di un insetto!

di 

27 settembre 2014

PESARO – Pochi giri di parole: questa è una partita da vincere. Vis-Jesina, in programma questa domenica alle ore 15 al Benelli (web cronaca su www.pu24.it  a partire dalle ore 15, in serata foto e interviste), sarà il derby numero 48 della storia tra pesaresi e leoncelli e mai come in questa occasione sarà partita fondamentale per capire quale ruolo potrà recitare la Bonvini band in questo campionato. Dopo aver giocato bene ma perso contro Amiternina e Fermana, e aver pareggiato contro la Civitanovese dopo essere andata due volte in vantaggio, è giunta l’ora di cogliere i tre punti contro una presunta parigrado e lasciarsi dietro un po’ di squadre.

La pioggia che abbattutasi sul Benelli dalla metà del primo tempo in poi, l'anno scorso, in occasione di Vis-Jesina 1-2

La pioggia che abbattutasi sul Benelli dalla metà del primo tempo in poi, l’anno scorso, in occasione di Vis-Jesina 1-2

La storia recente, però, dice che la Vis negli ultimi 6 incroci con la Jesina ha perso 4 volte, ha colto un pareggio e ha vinto una sola volta nella stagione 2012-13 (1-0 gol di Vicini). La Vis non vince in casa dallo scorso campionato: 27 aprile, 1-0 sulla Renato Curi Angolana.

Non sarà della partita “dei Brighi”. Perché al Brighi pesarese, Andrea, difensore centrale classe  ’92, non si aggiungerà sul campo quello jesino, Marco, 31 anni, ex capitano del Rimini ed ex vissino nel 2004 (7 presenze), ingaggiato giovedì dai Leoncelli come sostituto dell’infortunato Strappini (campionato finito). Per via una squalifica rimediata l’anno scorso all’ultima di campionato e, ufficialmente, non ancora scontata osserverà la sua nuova squadra dalla tribuna del Benelli. In dubbio Nicola Cardinali, autore del gol apripista l’anno scorso nel 2-1 finale della Jesina al Benelli.

La  Jesina, ancora a secco di vittorie in questo campionato come la Vis, non vince fuori casa dal 6 aprile (Isernia-Jesina 1-5).

Nella Vis mancheranno per squalifica Francolini (il portiere classe ’95 sconterà il secondo dei tre turni di stop) e il laterale basso under Fabbri, mentre dovrebbero essere schierati sia De Iulis (affaticamento) e Rossi (40 di febbre nei primi giorni della settimana): entrambi, insieme a Rossini, non hanno giocato l’amichevole di mercoledì vinta dalla Vis contro la Primavera del Cesena per 3-0 (Pangrazi, Zanigni, Filippucci). Al posto di Fabbri, Bonvini ha provato diverse soluzioni: da quella più semplice (l’inserimento del pariruolo under Bartolucci) a quelle che porterebbero a una serie di incastri (Eugenio Dominici a destra, con gli under Rossoni in mediana o Bottazzo in attacco). Non convocato Pensalfine: il giovane attaccante esterno è stato punto da un insetto nei giorni scorsi e, attualmente, ha ancora una gamba gonfia a tal punto da muoversi con le stampelle. Prima chiamata stagionale per Bottazzo e l’ex Fossombrone Rosati.

Praticamente stessi numeri: i pesaresi, fin qui, hanno segnato 2 reti e ne hanno subite 5. I leoncelli ne hanno segnati 2 e subiti 4.

Zanigni in azione

Zanigni in azione

Curioso l’amarcord  di Zanigni: l’attaccante romagnolo, ancora a secco in questa stagione,  ritroverà Traini, suo partner d’attacco nella Primavera del Cesena in cui giocavano anche i pesaresi Paoli, Badoli e Dennis Tonucci. Era il 2007 e Zanigni fu il capocannoniere dei romagnoli con 9 reti. Peccato che in classifica Abumeyang del Milan (oggi al Borussia Dortmund) ne segnò 19, Okaka 16, Giovinco e Melchiorri (ex Maceratese) 11…

Arbitrerà Bertozzi di Cesena, insieme agli assistenti Ernesto e Schelotto. Per Bertozzi sarà la seconda direzione di gara in Serie D, dopo aver diretto lo scorso 14 settembre Castelfidardo-Agnonese (terminata 2-1 per i padroni di casa, con un rigore per parte concesso e gol decisivo firmato al 95′)

 

Girone F:

Campobasso – Fermana (Luca D’ Aquino di Roma 1)

Castelfidardo – Celano F. C. Marsica (Federico Pragliola di Terni)

Chieti – Civitanovese (Vittorio Di Gioia di Nola)

Citta Di Giulianova – Olimpia Agnonese (Vitantonio Lillo di Brindisi)

Maceratese – Termoli (Raffaele Agro’ di Terni)

Matelica – Amiternina Scoppito (Francesco Luciani di Roma 1)

Recanatese – San Nicolo Calcio Teramo (Jacopo Tolve di Salerno)

Sambenedettese – Alma Juventus Fano (Gianluca Sartori di Padova)

Vis Pesaro – Jesina (Enrico Bertozzi di Cesena)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>