Vis Pesaro – Jesina 1-1: Francia gela il Benelli, pareggio di Bugaro su rigore

di 

28 settembre 2014

VIS PESARO – JESINA 1-1

VIS PESARO (4-4-2): Osso; Brighi, Vagnini (38′ st Zanigni), Pangrazi, G.Dominici; G.Torelli (13′ st Rossi), Rossoni, Granaiola, Bugaro; De Iulis, Bottazzo (27′ st Evacuo) A disp.: Stefanelli, Bartolucci, Mei, E.Dominici, Rosati, Vita, Evacuo. All. Bonvini

JESINA (4-1-4-1):  Tavoni; Calcina, Tafani, Tombari, Marini; Remedi (15’st Sassaroli); Cardinali N., Francia, Frulla, M.Cardinali (48′ st Carnevali);  Traini (22′ st Trudo). A disp: Cornacchia, Ambrosi, Lippo, Tittarelli, Ledesma, Bastianelli. All. Bacci

ARBITRO: Bertozzi di Cesena

MARCATORI: 24′ st Francia (J), 43′ st Bugaro (V) su rig.

NOTE: spettatori 600 circa, ammoniti: Tafani (J), Traini (J), De Iulis (V), Pangrazi (V), Vagnini (V), Evacuo (V), Brighi (V), Sassaroli (J). Angoli: 8-4, Recuperi: pt 1′, st 5′

 

PESARO – Derby numero 48 per Vis e Jesina con 18 vittorie pesaresi e 9 leoncelle. Negli ultimi 6 incroci, però, la Jesina l’ha fatta da padrona: 4 vittorie (l’ultima, per 2-1, l’anno scorso al Benelli), un pareggio e una sconfitta o, meglio, una vittoria vissina per 1-0, due stagioni fa, firmata da un gol di Vicini. I pesaresi non vincono al Benelli dallo scorso 27 aprile (1-0 sull’Angolana, 37′ pt Cremona)

Andrea Brighi in azione

Andrea Brighi in azione

Partita da vincere per entrambe le squadre che, con un punto nelle prime tre partite, sono chiamate a una vittoria capace di influire sull’autostima e rivitalizzare i rispettivi ambienti. In poche parole: tre punti scaccia crisi. Crisi, tutte e due, più di risultati che di prestazioni. Jesina senza capitan Strappini (stagione probabilmente finita) e l’ultimo arrivato Marco Brighi, ex capitano del Rimini, tesserato giovedì scorso ma con ancora un turno da scontare di squalifica figlio di una espulsione ricevuta nell’ultima giornata della scorsa stagione. Non ci sarà quindi il “derby nel Derby” con il fratellino Andrea in forza, da questa stagione, alla Vis. In dubbio Nicola Cardinali (3 reti in carriera alla Vis) e Ledesma.

 

Nella Vis, invece, mancheranno sicuramente gli squalificati Francolini e Fabbri. Recuperati De Iulis e Rossi, prima convocazione per Bottazzo e Rosati, candidato per una maglia da titolare in difesa Bartolucci (sarebbe l’esordio stagionale). Rimasto a casa l’under Pensalfine, punto da un insetto in settimana e costretto da un paio di giorni a camminare con una stampella.

SIAMO IN ATTESA DELLE FORMAZIONI UFFICIALI

Sorprese nello schieramento vissino: dentro dopo 2 anni di assenza Giorgione Vagnini al centro della difesa, con Brighi dirottato a destra. In attacco spazio a Bottazzo in supporto a De Iulis. Nella Jesina 4-1-4-1 con Traini unica punta, Nicola Cardinali largo a destra e Remedi schermo davanti la difesa.

7′ angolo di bugaro tagliatissimo, Pangrazi anticipa sul secondo palo Vagnini, pallo fuori di poco. Bella occasione per la Vis che, subito dopo, si rifugia in angolo con Pangrazi sul pressing di Francia.

10′ La partita la fa la Vis, capace di tagliare con Bugaro dalla sinistra palloni invitanti. Fatica a trovare la posizione Bottazzo che, all’11, si ricava uno spazio sulla destra, serve Torelli che taglia in mezzo per Bugaro murato in angolo. Sul corner Vagnini vola altissimo ma tocca fuori.

13′ Ancora Vis: Granaiola filtra centralmente per Bugaro che sguscia tra due uomini a centro area e calcia di destro trovando la respinta di Tavoni in due tempi. Bugaro ispirato, sia nei negli inserimenti centrali che, palla al piede, nei palloni arrotati con il suo sinistro.

15′ Veronica di Torelli in area che taglia in mezzo, nessuno ci arriva, Bugaro dalla sinistra spara sul secondo, Bottazzo non ci arriva per una frazione di secondo. Palla deviata, angolo.

Vis in campo con il 4-2-3-1, con Bottazzo ad aprire varchi per gli inserimenti di Torelli e Bugaro.

25′ Fiondata di Granaiola dai 30 metri sotto la traversa: Tavoni devia in angolo.

L’arbitro considera Mattia Cardinali in posizione regolare e l’esterno jesino, spostato a destra in occasione dell’azione, prova la girata al volo sul secondo palo: Osso devia, Vagnini spazza l’area.

28′ Occasionissima Vis: Torelli detta il passaggio tagliando dalla destra, Bottazzo lo manda in buca alla perfezione ma Torelli in area non ci arriva da solo davanti a Tavoni.

Partita aperta, viva. Buona Vis.

29′ Giorgio Torelli ruba palla a Tavoni in uscita con Tombari, la palla arriva ai 35 metri con la porta sguarnita a De Iulis che prova a fare il Destro: il campanile finisce altissimo e fuori.

32′ Brighi si propone a destra, ruba palla e sulla linea del campo per destinazione mette in mezzo sul primo palo: Bottazzo prova la girata di prima, palla alle stelle.

Coro dei tifosi della Jesina per il capitano Strappini infortunato

34′ Occasione colossale per la Jesina: traversone basso dalla sinistra, la difesa della Vis resta ferma, Traini controlla e si gira trovando la gamba di Pangrazi come ultimo baluardo. Sul ribaltamento di fronte De Iulis prova la cavalcata, Tafani lo chiude, il cuoio s’impenna per Bottazzo che si ritrova un po’ defilato sulla sinistra un pallone d’oro che calcia di prima intenzione sul primo palo non trova lo specchio.

40′ doppia amnesia vissina su rimessa laterale: prima si dimentica Traini, con Dominici costretto a chiuderlo ancora in fallo laterale. Sulla battuta Remedi, lasciato libero, svirgola fortunatamente per la Vis a lato.

Brutta botta per Bugaro al ginocchio: il laterale mancino, dopo qualche istante di paura, si rialza. Ma Bonvini manda a scaldare Evacuo e Rossi.

Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo: 0-0. Nettamente più Vis di Jesi, ma i biancorossi non si sono rivelati lucidi in zona gol.

Secondo tempo: squadre in campo con le stesse formazioni.

4′ Dominici perde un pallone vitale sulla trequarti vissina: Nicola Cardinali scatta palla al piede ma al momento di entrare in area, per un cattivo rimbalzo, per tempo e occasione.

La Vis cambia: dentro Rossi per Torelli.

13′ Bugaro tenta la soluzione (improbabile) personale: destro dal limite dell’area, la palla arriva docile a Tavoni.

Nella Vis Rossi va ad agire a ridosso di De Iulis, con Bottazzo largo a destra.

15′ Nella Jesina entra Sassaroli, esce Remedi. Nicola Cardinali si sposta in mediana, Sassar0li va largo a destra.

16′ Disattenzione Vis: rimessa laterale lunga, in area, nessuno interviene, sbuca sul secondo palo Sassaroli che di testa tocca alto.

21′ Lampo Vis in un secondo tempo mediocre da entrambe le parti: guizzo di Rossi che trova il fondo a destra e taglia in mezzo un pallone invitante respinto dalla difesa leoncella, ci riprova Bottazzo con esito analogo.

22′ Esce Traini, entra Trudo.

24′ Mattia Cardinali ruba il tempo a Brighi, taglia da destra, la difesa vissina non interviene, viene tagliato fuori anche Pangrazi, e Francia, con perfetto inserimento dalla retrovie, di testa anticipa anche Osso: 0-1

Striscione polemico istantaneo dei tifosi vissini (che comunque continuano a cantare): 900 mila euro per l’Arzilla mentre il Benelli cade a pezzi come la Vis.

Entra Evacuo per Bottazzo.

Vis sottochoc: sta giocando solo la Jesina, pesaresi incapaci di reagire e organizzare un’azione una.

36′ Altro buonissimo spunto di Rossi a destra, cross, palla deviata, a centro area Evacuo tenta la semirovesciata in bello stile: palla però alta.

Bonvini le tenta tutte: fuori Vagnini (buona prova la sua) per Zanigni, con Granaiola retrocesso sulla linea difensiva.

40′ Rossoni prima non aggancia, poi si allarga in area e mette in mezzo, Zanigni ci arriva con Evacuo, che gira di testa, ma Tavoni respinge con l’aiuto del palo, poi in mischia l’arbitro vede un fallo su Tombari che resta a terra.

43′ Rigore per la Vis. Rossi, il migliore dei suoi, strappa via un pallone sulla trequarti ed entra in area. Francia lo strattona ripetutamente e lo atterra. L’arbitro vede giustamente un rigore plateale quando ingenuo per un uomo come Francia. Dal dischetto Bugaro trova l’angolino: 1-1.

5′ di recupero. Saltati tutti gli schemi: Mattia Cardinali fermato in posizione di fuori gioco molto dubbia si arrabbia e viene sostituito.

Ultimissima occasione vis con De Iulis e Granaiola in area. Nulla di fatto. Finisce 1-1. Delusione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>