Il Volley Pesaro si è presentato alla città. E la squadra di D perde in Coppa Marche

di 

30 settembre 2014

PESARO – Si è tenuta questa mattina alle ore 11.30 la presentazione della nuova B1 di Volley Pesaro, nella ‘Loggia del Genga’ presso la Prefettura di Pesaro e Urbino. A fare gli onori di casa il neo dirigente Volley Pesaro Fabrizio Bontà, che dopo i saluti iniziali ha dato la parola al presidente del Panathlon e delegato del Coni Alberto Paccapelo: “Sono qui per ringraziare Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini per la loro straordinaria passione. Pesaro è terza in Italia come attività femminile e gran parte del merito è anche loro”. Dopo i saluti dell’assessore allo Sport Mila Della Dora e del viceprefetto Angeloni, la presentazione della squadra, a cominciare dallo staff tecnico: il primo allenatore Matteo Bertini, il secondo allenatore Luigi Portavia, il direttore sportivo Paolo Mencarini, l’assistente allenatore Luca Nico, i fisioterapisti Gabriele Palucci e Claudio Di Lorenzi.

La rosa del Volley Pesaro 2014/2015 sarà formata dalle centrali Valentina Salvia (capitano), Diletta Sestini e Sofia Spadoni; le schiacciatrici Valentina Bellucci, Francesca Babbi e Martina Bordignon; al palleggio Isabella Di Iulio e Ilaria Battistoni; i liberi Sara Zannini e Marika Battistelli; gli opposti Elisa Mezzasoma e Gaia Concetti.

Poi il grafico, nonché ideatore del nuovo logo, Mauro Filippini e lo speaker Gianfranco Ioele.

Spetta al tecnico Matteo Bertini analizzare stagione e girone: “Il campionato di B1 è lungo e senza promozione diretta, molto equilibrato soprattutto nel girone C. Toscane, umbre e laziali sono tutte compagini temibili. L’obiettivo è fare meglio dell’anno scorso. Saranno 6-7 le squadre che si giocheranno la promozione. L’esordio fuori casa a San Giustino sarà tosto. Noi però siamo più equilibrati e completi rispetto all’anno scorso, il livello è molto alto”.

Il capitano Valentina Salvia parla del primo mese di lavoro con la squadra: “Non c’è mai nessuno che si tira indietro in palestra, ridiamo tanto ma lavoriamo duro. Sono felice di essere ancora qui, questa è una delle poche società serie rimaste in Italia“.

Il co-presidente Giancarlo Sorbini si concentra sul progetto Volley Pesaro: “La nascita di VP è stata da un lato una necessità, dall’altro la conferma di questa nostra grande passione per la pallavolo. I gruppi Robur e Snoopy si sono uniti e stanno crescendo insieme. Abbiamo 550 tesserate e partecipiamo a 21 campionati, tra B1, C, D, prima, seconda e terza divisione e under. Senza dimenticare il minivolley. Questa nuova organizzazione fornisce alle ragazze, ma anche a tutti coloro che orbitano nel mondo VP, un ulteriore percorso di crescita”.

E’ la co-presidentessa Barbara Rossi a soffermarsi sulla tematica del giovanile, da sempre al centro delle attività di Volley Pesaro: “La B1 che abbiamo costruito rappresenta la nostra punta di diamante, ma il centro del nostro progetto resta il settore giovanile – spiega – I numeri delle tesserate continuano a crescere, questo significa che siamo sulla giusta strada. E la scelta di far giocare la prima squadra al PalaBanca Marche, nonostante le continue difficoltà economiche, è stata fatta proprio per non interferire nell’attività giovanile, che coinvolge ogni pomeriggio centinaia di bambine della nostra città. Ed è proprio per permettere a tutte le nostre giovani atlete di seguire la prima squadra che abbiamo deciso di giocare la domenica pomeriggio alle 17”.

A cementare ancora di più l’unione tra prima squadra e settore giovanile saranno Francesca Babbi e Valentina Bellucci, che alleneranno le piccole del minivolley: “Speriamo di trasmettere loro la nostra passione, perché crescere in un mondo di sport e regole fa la differenza da adulti”.

Il settore giovanile resta al centro dei pensieri anche del dirigente Paolo Mencarini: “Siamo presenti in tutti campionati con più squadre, i numeri crescono e nonostante i problemi con le palestre il lavoro è ottimo. Dopo 15 giorni di minivolley c’è un aumento del 40% di bambini”.

Ospite gradito è Franco Brasili, presidente regionale della FIPAV: “Non è semplice passare da 3 scudetti alla riprogrammazione, ma con la storia della Robur e lo spirito Snoopy, il Volley Pesaro ci sta riuscendo. Auguro a tutte voi tanto divertimento e voglia di dimostrare chi siete, sempre con il sorriso. Siete in una società forte che gioca per vincere perché crede fortemente nella pallavolo”.

A tal proposito Barbara Rossi aggiunge: “Abbiamo tutte le ragazze che volevamo, Pesaro le ha cercate e loro l’hanno scelta”.

LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

La mattinata si è conclusa, dopo una bella passeggiata per le vie del centro, all’hotel Savoy dei Conti Marcucci Pinoli: “Sono stati molto gentili ad ospitarci – conclude Giancarlo Sorbini – e non potevamo che accettare con grande piacere il loro invito”. Poi un’ultima riflessione su sponsor e campagna abbonamenti: “Stiamo lavorando con chi ci vuole aiutare e con piccoli affezionati sponsor. Ma di spazio sulla maglia ce n’è. Per quanto riguarda gli abbonamenti stiamo facendo di tutto per evitare concomitanze di partite con altri sport, e abbiamo ideato non solo una campagna abbonamenti ma anche una di sostegno al Volley Pesaro. Ci piacerebbe molto che le ragazze girassero in città più spesso, perché siamo noi che sponsorizziamo Pesaro, come si nota in questi giorni con i Mondiali in Italia”.

COPPA MARCHE, LA D CADE SUL CAMPO DI URBANIA

Finisce 3-2 per le padrone di casa. Serie C, tre punti facili contro Giocavolley Urbino

Sfugge per un soffio la vittoria alla serie D di Volley Pesaro al suo esordio in Coppa Marche. Le ragazze di Freschi e Mantoni, a Urbania, non riescono a piazzare lo sprint vincente al tie-break, cedendo per 3-2 (25-19; 25-23; 16-25; 22-25; 15-11). Due punti conquistati per VP, se si considera che le ragazze di Freschi erano addirittura sotto 2-0: “Siamo partite un po’ tese – spiega il tecnico – forse abbiamo pagato l’emozione dell’esordio. Di sicuro la squadra non ha mollato, anzi siamo cresciute nel corso della gara, e questo è un aspetto che mi è piaciuto molto”. Peccato solo per il quinto set, giocato punto a punto e perso nel finale: “Perdere non fa piacere a nessuno, ma come prima uscita posso ritenermi abbastanza soddisfatto”.

Tutto semplice invece per la C di Gambelli, che a Urbino sabato pomeriggio si è imposta con un netto 0-3 (17-25; 13-25; 14-25) sul Giocavolley, squadra neopromossa in serie D. Per le ragazze di Gambelli ora ci sarà un turno di riposo, prima della sfida contro l’altra serie C del girone, il Mega Box Montecchio. E proprio Montecchio sarà la prossima avversaria della serie D, mercoledì sera alle 21 al Palasnoopy.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>