Ditelo con i fiori ma mangiate in strada. Mostra Mercato e Street Food: appuntamento venerdì, sabato e domenica in piazzale Collenuccuio

di 

2 ottobre 2014

Marche Street Food approda alla 60^ edizione della Mostra Mercato dei Fiori e delle Piante Ornamentali in programma a Pesaro da domani, venerdì 3 ottobre, fino a domenica 5 ottobre. Nell’occasione, in piazzale Collenuccio sarà possibile gustare originali menu “da strada” in versione floreale.
Marchigiani doc, come le loro ricette, gli specialisti dello street food protagonisti dell’iniziativa saranno Filippo Biagiotti con La Frittoria, Carlo Betti e Laura Bonaparte con il Furgoncino, e il fantasioso pop-chef Roberto Bastianelli con Fiorfrì.
Dai fiori dell’orto (quelli di zucca, fritti) alle piante aromatiche (fiori di rosmarino), dagli arbusti di campagna, come i fiori di sambuco alle rose, ai garofani, ai fiori d’arancio. Tutti mescolati ai pani speciali, al pesce spada o al tonno, ai legumi; perfino ai cocktail (acqua di rose, vino bianco, spritz e mojito aromatizzati).
Ornamentali ma non solo, dunque. Così i fiori rendono il cibo ancor più appetitoso e ne raccontano il legame con la terra, la biodiversità locale, la tradizione rurale.
Dopo il successo ottenuto al Pesaro Film Fest, Popsophia e Sferisterio Opera Festival, Marche Street Food si conferma un progetto dinamico e attento a valorizzare le risorse culturali del territorio. La promozione turistica tuttavia non è che uno degli obiettivi di una strategia di ben più ampio respiro: creare nuove opportunità di lavoro per gli operatori del settore, in particolare per i giovani imprenditori. Marche Street Food si rivolge infatti ai nuovi chef contemporanei, oggi protagonisti di un fenomeno in straordinaria ascesa, come il cibo da strada, ma anche a tutti coloro che operano nel settore enogastronomico con mezzi mobili, chioschi e piadinerie.
Un mosaico di tante diverse realtà autonome, che, da oggi, associandosi alla rete Marche Street Food, possono giocare una carta in più: un brand collettivo che ne rafforza l’identità territoriale e la vocazione “culturale”. Ciò che lo rende assolutamente originale è infatti lo stretto legame con il territorio marchigiano e la sua tradizione, che si esprime nel rapporto con i piccoli produttori e le filiere locali, per garantire ingredienti genuini e di qualità, lavorazioni artigianali, ricette autentiche, ma soprattutto restituire l’esperienza importante di una cultura ricca di storia.
www.marchestreetfood.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>