Il Loreto Basket si è presentato alla città

di 

2 ottobre 2014

Coach Maurizio Surico regala pallone firmato da tutti i giocatori del Loreto basket al sindaco Matteo Ricci (foto Danilo Billi)

Coach Maurizio Surico regala pallone firmato da tutti i giocatori del Loreto basket al sindaco Matteo Ricci (foto Danilo Billi)

PESARO – Sabato 4 ottobre parte il campionato di Dnc. Il Loreto Basket si presenta con tante novità, a partire dal nuovo sponsor Casa Arredo Studio di Massimo Secchiaroli.

Quest’anno non ci saranno retrocessioni, ma solo due promozioni,  anche per questo motivo la società che nel 2015 festeggerà il 50esimo compleanno,  ha deciso di ringiovanire il gruppo: “Ci sono tanti visi nuovi, nove per l’esattezza – spiega il riconfermatissimo coach Maurizio Surico, sulla panchina da quattro stagioni con annessa promozione in Dnc, affiancato dal vice Fabio Mancini -, c’era la necessità di cambiare, iniziare un nuovo ciclo. La riforma dei campionati ci ha dato l’imput per creare una base solida per il futuro”.

La squadra è formata dai gemelli Boris e Denis Jovanovic, Alessio Chiericozzi, Giacomo Giunta, Carlo Beltramini, Luca Savelli, Andrea Bigini, Nicolò Bacchini, Mattia Montino, Marco Provvidenza, Marco Bianchi e il capitano, classe ’64, Giovanni Calcagnini.

La prima partita si gioca in trasferta sabato 4 ottobre alle 18.30 a Perugia.

Loreto è la società di pallacanestro più longeva delle Marche dopo la Stamura Ancona.

“Prossimo anno compiamo mezzo secolo di vita, un onore che condividiamo con solo 10 club in tutta Italia – spiega il presidente Marcello Secchiaroli -, stiamo pensando ad organizzare qualcosa di eccezionale”.

Il dirigente responsabile Gianni De Palo aggiunge: “Siamo fieri di essere arrivati al cinquantesimo ma non è stato facile, sono stati fatti grandi sacrifici, soprattutto negli ultimi anni”.

Anche il sindaco Matteo Ricci sottolinea l’importanza del traguardo raggiunto da Loreto: “Una società con una storia così lunga, ha un radicamento molto forte nel territorio. E’ giusto investire nello sport perchè significa sviluppare un’azione sociale, coltivare valori insostituibili”.

Della stessa idea l’assessore allo sport Mila Della Dora: “Lo sport è aggregazione, non ci devono essere divisione tra società sportive, ma solo cooperazione”.

Poi è la volta di Massimo Secchiaroli titolare del marchio che vestirà la squadra: “Fin da piccolo seguivo il basket, ma mai avrei pensato di diventare sponsor, mi sono fatto coinvolgere fin dall’anno scorso, speriamo di ottenere buoni risultati”.

A fianco a Casa Arredo Studio anche uno sponsor etico l’associazione Omphalos che aiuta i bambini autistici e le loro famiglie.

LE FOTO DI DANILO BILLI

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>