Cgil, scatta il direttivo provinciale allargato per la manifestazione del 25 ottobre a Roma

di 

3 ottobre 2014

PESARO – In preparazione di un grande evento come la manifestazione nazionale del 25 ottobre a Roma, la macchina organizzativa, anche nella nostra provincia, procede a pieno regime, alla preparazione, curando tutti gli aspetti organizzativi e logistici per garantire la massima partecipazione.

Tuttavia, in vista di una imponente mobilitazione come quella di piazza San Giovanni dal titolo: “Lavoro, dignità, uguaglianza, per cambiare l’Italia” oltre alle assemblee nei luoghi di lavoro, sul territorio, all’organizzazione dei trasporti e a tutta le forme di mobilitazione necessarie, la Cgil provinciale ha deciso di convocare una riunione del comitato direttivo “allargato”.

Martedì 7 ottobre, infatti, alla Casa del Popolo di Villa Fastiggi, alle 14.30, ci saranno tutti i delegati delle rappresentanze sindacali unitarie, tutti gli attivisti e i volontari del sindacato pensionati, i disoccupati, gli operatori dei servizi della Cgil e delle associazioni che fanno riferimento al sindacato come Federconsumatori, Auser, Rete degli studenti e altre.

Una grande riunione per discutere i contenuti e le rivendicazioni della manifestazione di Roma il 25 ottobre, in piazza San Giovanni.

Oltre all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori (che contiene la norma che impedisce il licenziamento senza una giusta causa) e che la Cgil considera un principio di civiltà che non deve essere cancellato, il sindacato provinciale darà il suo contributo per la riuscita di questa iniziativa che vuole difendere il valore del lavoro estendendo tutele e diritti a tutti i lavoratori e le lavoratrici e non cancellarli come indicato nella Ddl sulla riforma del lavoro.

Oltre ai dirigenti sindacali provinciali della Cgil: Simona Ricci, segretaria generale provinciale, Claudio Morganti ed Irmo Foglietta, parteciperà anche Vera Lamonica, segretaria confederale nazionale.

Sarà un’occasione per rilanciare la sfida sull’estensione di diritti e tutele accompagnata da proposte concrete per rispondere alla gravissima emergenza lavoro del nostro Paese.

“Con il 25 ottobre – ha sottolineato il segretario generale nazionale della Cgil Susanna Camusso – inizia una stagione di conquista di un cambiamento della politica economica del paese”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>