Esordio casalingo vincente per la Montesi in Coppa Marche

di 

3 ottobre 2014

MONTESI PESARO – VIRTUS VOLLEY FANO 3 – 2

MONTESI: Buonanno, Cardinali, Cesari, Ciccarelli, Conti, Dori, Peserico, Piermaria, Renzi, Vimini, Zangheri, sArcidiacono (L1), Battisti (L2). All. Ippoliti.

VIRTUS: Alfieri, Baldelli, Bellucci, Giorgi, Mei, Paoloni, Pierotti, Procida, Sabbatini, Bergami, Pietropoli (L). All. Pascucci.

ARBITRO: Dishani.

PARZIALI: 25-21, 20-25, 16-25, 25-21, 15-10.

Montesi

Montesi

PESARO- Torna il volley maschile nella palestra di Via Kennedy a Pesaro. Per il campionato bisogna ancora aspettare, ma intanto si gioca la Coppa Marche. A fronteggiarsi due squadre che in questa stagione lotteranno per la salvezza in serie C, due squadre emotive e piene di giovani, la Montesi Pesaro neo promossa e la Virtus Fano.

Inizio shock per i fanesi che nel primo set partono sotto 6-0. Gli ospiti provano a farsi sotto, ma i pesaresi amministrano bene il vantaggio con gli attacchi di Renzi e Cesari. Il primo parziale va dunque ai locali, che sembrano essere di una categoria superiore agli ospiti.

L’illusione dura poco. La Virtus prende bene le misure ai pesaresi, comincia a marcare meglio le bande, lasciando più sguarnito il centro del campo dove la Montesi è debole e non riesce a colpire. La partita si rovescia, Fano prende fiducia e conquista uno scambio dopo l’altro. Pesaro perde sicurezza, a volte prova a prendersi qualche punto di vantaggio, ma sono gli ospiti che controllano il gioco e vincono il secondo e il terzo set.

Quando però non sembrava più pronosticabile una vittoria pesarese, ecco la reazione degli uomini di Ippoliti, che si affidano alle battute e alle schiacciate di capitan Renzi e alla ritrovata brillantezza offensiva di Ciccarelli. Alfieri e Pierotti nel campo fanese provano a tenere alta la testa, ma le due squadre soffrono molto l’emotività e quindi sono facili all’entusiasmo come all’abbattimento. E calato l’entusiasmo in casa fanese, il vento è tornato a soffiare sulle vele della Montesi, che ha portato in porto la partita, regolando gli avversari negli ultimi due set.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>