Pizze alle castagne, all’uva e al guanciale

di 

4 ottobre 2014

SAN SISTO – Venerdì sera, dopo la presentazione dei libri di Alberto Calavalle “La radio nel pagliaio” e Davide Eusebi “Le Buone Marche”, il sommelier Otello Renzi ed Emiliano Sebastiani del ristorante Da Emilio di San Sisto, hanno dato un saggio di pizze di altissimo livello, secondo i criteri Terre Rossini e Raffaello, l’azienda speciale della Camera di commercio che sta promuovendo la cultura della farcitura con prodotti locali sulla pizza e la lunga lievitazione: così, da oggi e per i prossimi mesi potrete (su prenotazione allo 0722.740223) degustare la pizze alle castagne, uva e guanciale, quella al tartufo nero e casciotta d’Urbino e altre ancora.

Il delegato dell’Accademia della cucina provinciale Floro Bisello, ha commentato: “Pizze che esprimono cultura del territorio, quella che San Sisto propone ogni anno con grande merito. Con le pizze speciali sono stati abbinati vini creati da Giancarlo Soverchia, l’enologo dei vitigni autoctoni, colui che ha recuperato la tradizione contadina marchigiana elevandola al rango di grandi vini e che ha dato una lezione di enologia ai presenti. Applauditi i vini Ca’ Le suore Trebbiano e Malvasia, un vino minerale, netto, elegante. Inoltre l’Incrocio Bruni “La Montata” da uve Verdicchio e Sauvignon”.

Risiero Severi e Oberdan Nonni, hanno concluso la serata, invitando i lettori di trascorrere l’ultimo giorno della Festa del Fungo, a San Sisto, perché oltre ai funghi troverete anche gli straordinari legumi che si possono acquistare e degustare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>