Volley Pesaro s’aggiudica il torneo di Serravalle di Chienti, anche Filottrano (A2) s’arrende alle ragazze di Bertini

di 

5 ottobre 2014

Le ragazze del Volley Pesaro mostrano il trofeo conquistato

Le ragazze del Volley Pesaro mostrano il trofeo conquistato

PESARO – A due settimane dal via ufficiale con la trasferta di domenica 19 ottobre a San Giustino (le umbre hanno perso la schiacciatrice ventiduenne Giulia Bartolini, vittima di un grave incidente – rottura del menisco mediale e lesione al legamento crociato del ginocchio sinistro – che la terrà lontana dalle gare alcuni mesi; tanti auguri per una guarigione perfetta e la più veloce possibile), il Volley Pesaro è protagonista assoluto del torneo a quattro organizzato nel ridente centro dell’Alto Maceratese e dedicato all’Associazione Giacomo Sintini, il palleggiatore impegnatissimo nella raccolta di fondi per la ricerca medica contro leucemie e linfomi e per l’assistenza in campo onco-ematologico. Per chi non lo sapesse, Sintini è stato colpito da un linfoma maligno al quarto stadio e ha dovuto smettere di giocare per sottoporsi a sette cicli di chemioterapia e a un successivo autotrapianto di midollo osseo. Jack è tornato in campo.

La squadra allenata da Matteo Bertini ha vinto il quadrangolare. Persa – al tie-break – la prima partita, nelle successive non ha ceduto un solo set, pure affrontando Filottrano che disputa la serie A2. Insomma, per la gioia della presidente Barbara Rossi, presente anche a Serravalle di Chienti, la squadra cresce e anche le cosiddette seconde linee, che non sono meno importanti delle prime, evidenziano importanti qualità.

Il dettaglio delle tre partite della squadra di Bertini:

VOLLEY PESARO – EVOLUZIONE OSTIA 1-2
VOLLEY PESARO: Spadoni 8 (5/12; 1 ace; 2 muri), Salvia ne, Zannini (L: ricezioni 1, positiva 100%), Sestini ne, Concetti 7 (5/26; 1 ace; 1 muro. Ricezioni 7, positiva 100%, perfetta 29%), Di Iulio ne, Battistelli (L: ricezioni 14, positiva 86%, perfetta 21%), Bellucci 4 (3/11; 1 muro. Ricezioni 13, positiva 69%, perfetta 23%), Battistoni 1 (½), Bordignon 12 (10/33; 2 ace. Ricezioni 18, errori 2, positiva 72%, perfetta 22%), Mezzasoma 3 (2/6; 1 ace), Tarsi 3 (½; 1 ace; 1 muro. Ricezioni 1, 1 errore), Babbi ne.
OSTIA: Di Romano ne, Lamarte (L), Ricci (L: ne), Rrena 6, Cesari 3, Alessandrini, Giometti 6, Izzi ne, Patti 11, Rossi 12, Visintini ne, Caracci 1, Angelelli 2. All. Grechi.
Parziali: 25-19; 24-26; 8-15 in 46 minuti.
STATISTICHE DI SQUADRA: Pesaro: battute 56, errori 6, ace 6. Ricezioni 54, errori 3, positiva 78%, perfetta 22%. Attacchi 92, errori 8, muri subiti 9, punti 27, 29%. Muri fatti 5. Ostia: battute 60, errori 6, ace 3. Ricezioni 50, errori 6, positiva 84%, perfetta 30%.

Si gioca alle ore 10,30: l’allenatore marottese parte con Bellucci (in campo nei primi due set) a fare da chioccia alle compagne più giovani. In squadra – con il numero 14 – anche Chiara Tarsi, centrale della squadra che disputa la serie C. Spadoni, Concetti,  Battistelli, Battistoni, Bordignon e Tarsi sono utilizzate in tutti i set, Zannini nel primo, Mezzasoma nel terzo. Come informa il tabellino, Salvia, Sestini, Di Iulio e Babbi stanno a guardare.

L’avvio è promettente, le pesaresi s’aggiudicano tranquillamente il primo set. Il secondo parziale è più combattuto e le laziali – che erano sotto 19-21, lo vincono ai vantaggi, dominando il tie-break (si gioca al meglio dei tre set) in cui le ragazze di Bertini danno l’impressione di mollare.

VOLLEY PESARO – LARDINI FILOTTRANO 2-0

VOLLEY PESARO: Spadoni , Salvia 7 (6/7; 1 muro), Zannini (L: ricezioni 7, positiva 71%, perfetta 43%), Sestini 4 (2/8; 2 ace), Concetti ne, Di Iulio 2 (2 ace), Battistelli (L: ne), Bellucci 5 (4/23; 1 muro. Ricezioni 15, errori 2, positiva 67%, perfetta 33%), Battistoni ne, Bordignon, Mezzasoma 8 (8/26), Tarsi ne, Babbi 10 (8/19; 1 ace; 1 muro).

LARDINI FILOTTRANO: Corazza 6, Stincone 1, Feliziani (L), Baroli ne, Carloni 1, Cavestro 5, Villani 10, Martinelli, Malavolta, Rita 3, Lupidi 1, Argentati 6. All. Paniconi.

Parziali: 25-21; 25-20 in 28 minuti.

STATISTICHE DI SQUADRA: Pesaro: battute 48, errori 1, ace 5. Ricezioni 36, errori 4, positiva 64%, perfetta 33%. Attacchi 82, errori 5, muri subiti 5, punti 28, 34%. Muri fatti 3. Filottrano: battute 42, errori 6, ace 4. Ricezioni 47, errori 5, positiva 72%, perfetta 21%. Attacchi 83, errori 5, muri subiti 3, punti 24, 29%. Muri fatti 5.

Giusto il tempo di smaltire la sconfitta che il Volley Pesaro  – ore 12,30 – torna in campo per affrontare la Lardini Filottrano, che rappresenta la pallavolo femminile marchigiana in serie A2 dopo l’esaltante cavalcata della passata stagione. Memore delle battaglie passate (l’anno scorso Pesaro fu l’unica squadra a superare due volte la Lardini), Salvia (davvero efficace con l’86% offensivo) e compagne (Bertini schiera le titolari) si scatenano, chiudendo in due set (25-21; 25-20). Poi si va a pranzo, in attesa delle terza sfida del quadrangolare, secondo derby marchigiano, con la Re-Hash Pagliare, preceduta (ore 16,30) da Filottrano-Ostia.

VOLLEY PESARO – RE-HASH PAGLIARE 2 – 0

VOLLEY PESARO: Spadoni ne, Salvia 5 (3/8; 2 muri), Zannini (L: ricezioni 10, errori 2 positiva 60%, perfetta 40%), Sestini 3 (2/6;  1 muro), Concetti ne, Di Iulio 1 (1 ace), Battistelli (L: ne), Bellucci ne, Battistoni ne, Bordignon 9 (6/13; 3 ace. Ricezioni 7, positiva 86%, perfetta 29%), Mezzasoma  8 (7/17; 1 muro), Tarsi ne, Babbi  13 (10/18; 3 muri. Ricezioni 8, positiva 62%).

RE-HASH PAGLIARE: Agostini 4, Capriotti ne, Pepe 2, Traini 2, Orazi ne, Taddei 4, Di Marino, Canella 3, Di Bonaventura ne, Ciccanti, Roncarolo ne, Ventura (L). All. Chiovini.

Parziali: 25-10; 25-17 in 38 minuti.

STATISTICHE DI SQUADRA: Pesaro: battute 49, errori 3, ace 4. Ricezioni 25, errori 2, positiva 68%, perfetta 24%. Attacchi 62, errori 4, muri subiti 1, punti 28, 45%. Muri fatti 7. Pagliare: battute 28, errori 3, ace 2. Ricezioni 46, errori 4, positiva 50%, perfetta 17%. Attacchi 61, errori 3, muri subiti 7, punti 12, 20%. Muri fatti 1.

Una partita a senso unico, come dimostrano i parziali. Bordignon, in campo al posto di Bellucci, è molto intraprendente, in attacco e in ricezione. Per la squadra di Bertini, spinta da un’incontenibile Babbi, è facile vincere il derby e il torneo.

I risultati delle altre partite:

Lardini Filottrano – Re-Hash Pagliare 2-1 (25-21; 21-25; 17-15)

Evoluzione Ostia –  Re-Hash Pagliare 2-0

Lardini Filottrano – Evoluzione Ostia (25-12; 25-22)

La classifica finale:

  1. Pesaro
  2. Filottrano
  3. Ostia
  4. Pagliare

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>