Volley Pesaro, Valentina Salvia: “Bene il torneo ma vogliamo crescere ancora di più”

di 

7 ottobre 2014

Salvia a muro

Salvia a muro

PESARO – A pochi giorni dalla vittoria di Volley Pesaro nel torneo di Serravalle di Chienti, capitan Valentina Salvia fa il punto della situazione. Queste le sue prime parole: “A Serravalle abbiamo giocato tutte, titolari e riserve, e questo è sicuramente positivo. Anche le giovani hanno mostrato un bel gioco, a dimostrazione che il livello che teniamo ogni giorno in allenamento è molto alto.” Volley Pesaro in questo torneo ha battuto anche la neo promossa in A2 Filottrano: “Siamo molto soddisfatte di aver vinto contro una squadra di categoria superiore alla nostra – continua Salvia – ciò significa che possiamo competere con tutte. Durante la partita abbiamo tenuto sempre un ritmo alto ed è stato fondamentale, con formazioni così ben attrezzate è necessario tenere alta la concentrazione e non distrarsi, altrimenti loro escono alla distanza.”In palestra si continua a lavorare sodo in vista dell’esordio stagionale a San Giustino: “In questo momento stiamo sistemando anche gli aspetti tattici, per arrivare alla prima partita nella miglior condizione possibile, non dimenticando che stiamo lavorando tanto anche tecnicamente e fisicamente.”Ci sono delle cose che devono essere ancora perfezionate: “Dobbiamo affinare l’intesa con le palleggiatrici e migliorare alcune situazioni in campo. Però è importante continuare a tenere alto il livello degli allenamenti per il bene della squadra”.Valentina chiude così: “Vogliamo crescere ancora di più in ricezione e difesa, così da poter esprimere il nostro miglior gioco”.In casa Volley Pesaro si continua quindi a lavorare, lavorare e lavorare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>