Calcio, riunione tra delegazione provinciale, Sezione Aia e società partecipanti ai campionati provinciali

di 

9 ottobre 2014

PESARO – Si è svolta lunedì 6 ottobre presso la sede F.I.G.C – L.N.D. di Pesaro l’annuale riunione di inizio stagione tra la Delegazione Provinciale, la Sezione A.I.A. e le società che partecipano a tutti i campionati della provincia: Terza categoria, Calcio a 5, Juniores provinciali, Allievi e Giovanissimi.

Nella rinnovata sala conferenze si sono radunate più di 130 persone fra dirigenti, tecnici e giocatori.

L’incontro si è aperto con l’intervento del Delegato Pasquale Mormile che ha evidenziato i principali punti della nuova stagione: regolamento, numero di sostituzioni, modalità e tempistiche per richiedere la variazione di una gara (da inviare in Delegazione almeno 10 giorni prima). Mormile ha messo poi in risalto l’importanza delle Rappresentative provinciali nelle categorie Allievi e Giovanissimi invitando i tecnici a mettersi in contatto con i selezionatori responsabili per segnalare calciatori particolarmente meritevoli.

In conclusione, il Delegato ha effettuato un’attenta e precisa analisi (avvalendosi di grafici esplicativi) dei provvedimenti disciplinari, confrontando i dati della passata stagione sportiva e quelli della precedente del 2012-2013: ne è emerso che in particolare i tecnici e i dirigenti devono maggiormente autocontrollarsi in panchina per essere di esempio ai propri calciatori e aiutare così il direttore di gara a svolgere al meglio il proprio compito.

La parola è poi passata al Presidente A.I.A.C. di Pesaro, Paolo Muratori, che ha ribadito l’importanza per i tecnici di aggiornarsi continuamente attraverso i corsi proposti e di stare sempre in contatto con l’associazione per collaborare insieme.

Successivamente ha preso la parola il Presidente della sezione A.I.A. di Pesaro Luca Foscoli che, dopo aver invitato le società a non chiedere variazioni oltre i termini stabiliti e ad essere più pazienti e comprensive verso i giovanissimi arbitri ancora con poca esperienza, ha mostrato ai presenti dei video didattici sui regolamenti di fuorigioco (che ha subito piccole modifiche rispetto all’anno scorso), movimenti attivi e passivi, involontarietà e intenzionalità, che hanno già generato non poca confusione anche ai massimi livelli calcistici.

Al termine della riunione è stato lasciato spazio ai numerosi interventi dei dirigenti che hanno rappresentato un prezioso momento di confronto.

LE FOTO (L.Toni)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>