Pesaro e il problema dei parcheggi adiacenti alla stazione

di 

10 ottobre 2014

Zona Acquedotto, il giorno dopo...

Zona Acquedotto, il giorno dopo…

PESARO – In questi giorni, la stampa locale sta focalizzando l’attenzione sulla situazione dei parcheggi limitrofi alla stazione ferroviaria. Il primo è quello fra il Parco Miralfiore e la stazione dei treni stessa (accesso da sotto il cavalcaferrovia). Il secondo è quello al termine di Via dell’Acquedotto (la strada fra le caserme nei pressi dell’ospedale).

Bene hanno fatto alcuni consiglieri comunali di opposizione a presentare un’interpellanza per conoscere lo stato della trattativa con il proprietario dell’area, relativamente al primo. Si tratta di un parcheggio, che i cittadini usano come se fosse pubblico, realizzato di fatto su di un’area privata. Per questo l’Amministrazione comunale non lo può asfaltare. Speriamo nella clemenza dell’autunno e dell’inverno perché, se le piogge fossero copiose, l’area diverrebbe un campo con pozzanghere a macchia di leopardo. Con massimo godimento degli automobilisti fruitori dello spazio! Per quanto riguarda il secondo, quello in fondo a Via dell’Acquedotto, si parla di degradate frequentazioni che farebbero temere per l’incolumità dei cittadini e dei loro automezzi. Qui è da auspicare il completamento dei lavori di quel fabbricato, colorato in modo sgargiante, che ospiterà il teatro pesarese della “Piccola Ribalta”. Con l’inizio delle attività teatrali anche il proscenio del piazzale-parcheggio potrà così cambiare. Basterà attrezzarlo di un’adeguata illuminazione e di un arredo urbano confacente alla presenza dello storico teatro pesarese. Se tutto ciò sarà possibile, speriamo in tempi brevi, il merito sarà dell’Amministrazione comunale e, anche e soprattutto, della “Piccola Ribalta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>