Aspettando Cremona: Vis-San Nicolò, Bonvini ne convoca 22. Un solo obiettivo: vincere. Web cronaca su pu24.it

di 

11 ottobre 2014

Pangrazi in azione

Pangrazi in azione

PESARO – I convocati sono 22. E questo fa capire bene come le condizioni di alcuni elementi siano precarie e da valutare fino all’ultimo (su tutti Pangrazi: problema al tendine d’Achille, si cercherà di recuperarlo ma appare scontata quantomeno la panchina), e come queste influiscano sulle decisioni tattiche di Bonvini. Tornano a disposizione Francolini, Fabbri e Rossi.

Fabbri dovrebbe tornare a destra e, come under, liberare un posto per Rossi a centrocampo. Possibile che si vada verso un 4-2-3-1 con un’unica punta come De Iulis e il trio Bugaro-Rossi-Torelli a sostegno.

Anche perché Evacuo, in gol a Campobasso, in settimana ha lamentato un problema al polpaccio. In ogni caso sarà una Vis con diverse soluzioni anche a partita in corso per andare a caccia della prima attesa vittoria stagionale. Chiare, in settimana, le parole di Bonvini: “Vincere a tutti i costi, anche giocando male”

L’ostacolo numero uno sarà l’ex di turno, Luca Cremona, che dopo due anni e 16 reti in biancorosso, torna per la prima volta a Pesaro da avversario. Sarà lui a guidare l’attacco di un San Nicolò che, fin qui, ha perso una sola volta, in casa, con il Campobasso. Cremona, peraltro, ha già segnato a Pesaro con la maglia di un’altra squadra: tre stagioni fa ai tempi della Santegidiese. I tifosi della Vis lo accoglieranno bene: “Resta nei nostri cuori ma, da persona intelligente qual è, speriamo che abbia rispetto di chi l’ha sempre sostenuto”. Tradotto: in caso di gol, ci si auspica esultanza moderata. Ovvio che, prima ancora, ci si auspichi proprio che Cremona inizi a segnare dal turno successivo.

 

I teramani, neopromossi, hanno pareggiato a Fermo e vinto contro Jesina, Recanatese e Matelica: non perdono fuori casa dal 27 aprile: 3-2 ad Avezzano. Oltre Cremona, ancora a secco in questo campionato (ma è stato ingaggiato a ridosso dell’inizio del campionato), i pericoli si chiamano Iaboni (35 anni, 27 reti la scorsa stagione), l’elemento più in forma Bisegna (già 3 gol segnati, tra cui quello decisivo al Matelica) e Paris (ex Fermana e San Cesareo) più l’ultimo arrivato: Mattia Santoni. Due i precedenti al Benelli: il 3 febbraio 2013, 2-0 per la Vis con gol di Rossini e Cremona. E il 29 febbraio 2012 Vis-San Nicolò 0-1 con rigore vincente di Galli (oggi alla Recanatese) e Bonvini sulla panchina biancorossa.

Curiosità: al centro della difesa teramana c’è Micolucci, 8 stagioni in Serie B prima della squalifica patteggiata di 14 mesi, ottenuta quando giocava nell’Ascoli, nell’ambito del processo sul calcio scommesse. E’ ripartito dall’Eccellenza e oggi, a soli 31 anni, è un punto di forza del San Nicolò.

Gianluca Cremona e Federico Rossini

Gianluca Cremona e Federico Rossini

Arbitrerà Catucci di Foggia, un precedente con la Vis: Amiternina-Vis 0-4 della scorsa stagione, che resta l’attuale ultima vittoria esterna della Vis in campionato.

RICORDIAMO  la web cronaca testuale  su www.pu24.it a partire dalle ore 15. In serata interviste, fotografie e commenti a cura della redazione sportiva di pu24.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>