E’ Chef in the City mania

di 

11 ottobre 2014

FANO – Hanno un’età media di 40 anni, sono prevalentemente di Fano, fanno i lavori più disparati, dall’impiegato all’infermiere, 5 sono uomini e 1 è una giovane donna. In comune hanno: passione per la cucina, voglia di mettersi alla prova e spirito di competizione. Sono i primi 6 aspiranti concorrenti dell’edizione 2014 di Chef in the City, la sfida di cucina amatoriale della provincia in programma a novembre. Rappresentano un po’ tutta la società di oggi, perchè oltre al commercinate, c’è l’impiegata, l’operatore del 118 finito sulle pagine di Repubblica per un servizio sulla mamma malata di cancro e persino uno dei “trasformisti” più conosciuti di tutta la riviera adriatica.

Rachele Palazzetti, una delle partecipanti

Rachele Palazzetti, una delle partecipanti

A distanza di qualche giorno dall’apertura delle iscrizioni la gara, giunta alla sua edizione nel format dedicato ai ristoranti di carne e pesce ha già richiamato uno stuolo di amanti dei fornelli. Continuano infatti a suonare i telefoni dell’organizzazione per rispondere alle numerose chiamate di coloro che si dicono pronti a mettersi in gioco tra i fornelli e tentare di vincere il primo premio di 500 euro.

A presentare la propria candidatura negli uffici di via Nolfi 56, sede dell’organizzazione, sono stati i fanesi Alessandro Bertolozzi, 41enne disoccupato; Francesco Battisti, 40 anni, commerciante; Salvatore Dario, 47enne assistente cantieristico (e vincitore del “Summer Contest” di Chef in the City” 2014 che si è svolto in una serata quest’estate allo Chalet del Mar) e Francesco Perlini, alias “Cico Rosalba”, 50 anni libero professionista. Insieme a loro ci saranno anche il pesarese Marco Vitali, 36 anni, infermiere e appassionato di fotografia e Rachele Palazzetti, 29 anni, impiegata di San Filipppo sul Cesano che, oltre a quello per la cucina, coltiva l’hobby della subacquea.

Se il numero degli iscritti dovesse superare quota 8 l’organizzazione ha già previsto una preselezione durante la quale i futuri giurati tecnici, i titolari e chef dei ristoranti che ospiteranno le 7 serate di sfide di cucina (Osteria Al26, Cile’s, La Taverna dei Pescatori, Il Galeone e Calamara), selezioneranno gli 8 concorrenti definitivi.

Per partecipare a Chef in the City, che quest’anno riserverà alcune novità di prestigio come importanti collaborazioni e l’utilizzo di prodotti e ingredienti a Km 0 per le ricette degli sfidanti, è necessario essere maggiorenni, non essere professionisti del settore, leggere e sottoscrivere il regolamento e versare la quota di iscrizione di 20 euro negli uffici di Anteprima web in via Nolfi 56 a Fano. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare allo 0721.803497, inviare una mail a chefinthecityfano@gmail.com.

Tutti gli aggiornamenti sulla pagina Fb dell’evento “Chef in the City” e nell’account Twitter @ChefintheCityPU.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>