Esordio terribile per la Vuelle: meno 36 a Brindisi

di 

12 ottobre 2014

ENEL BRINDISI – CONSULTINVEST PESARO 92-56
ENEL BRINDISI
: Harper 5, Bulleri 10, Denmon 8, Turner 13, Cournooh 5, Ivanov 4, Mays 12, James 8, Henry 13, Zerini 8, Morciano 3. All. Bucchi
CONSULTINVEST PESARO: Williams 10, Ross 4, Myles 15, Basile 2, Musso 8, Raspino 3, Judge 4, Reddic 10, Crow 0., Tortù 0. All. Dell’Agnello
PARZIALI: 31-17, 26-10, 22-8, 13-21

Timeout VuelleEsordio terribile per la Vuelle che subisce Brindisi dal primo all’ultimo minuto in una partita completamente a senso unico, Pesaro non riesce mai a far vedere qual cosina di positivo ed esce umiliata con il punteggio finale di 92 a 56, non si salva nessuno dalla debacle e se il buongiorno si vede dal mattino c’è tanto, ma tanto da lavorare.

La Consultinvest schiera in cabina di regia Kendall Williams affiancato da Anthony Myles, con Tommaso Rasoino da ala piccola e La Quinton Ross e Wally Judge a presidiare i tabelloni, i primi due punti ufficiali arrivano per merito di Williams con Brindisi che si poerta sul 6 a 2 grazie ad un paio di palloni persi banalmente dai pesaresi, Raspino colpisce dalla linea dei 6.75 ma è in difesa che i ragazzi di Dell’Agnello subiscono le scorribande avversarie, bravi ad entrare dentro l’area e portarsi sul’8 a 5 costringendo il coach livornese a chiamare il suo primo timeout e ad effettuare un triplo cambio con Crow, Musso e Reddic chiamati sul parquet, il tiro da fuori dei pesaresi non entra, mentre l’Enel piazza due triple che la fanno volare sul 17 a 5, merito anche del dominio brindisino a rimbalzo, si fa veder Reddic con un bel canestro da dentro l’area (8-19 al 7’), ma l’ex Turner non si fa intenerire e infila dentro la retina la tripla del 25 a 8, la VUelle non sembra in grado di reagire, persa nelle sue mille insicurezze e riesce a muovere il punteggio solamente dalla lunetta, l’Enel sembra una corazzata inarrestabile e chiude il primo quarto in vantaggio per 31 a 17 e, dato ancora più preoccupante, ha catturato ben 13 rimbalzi contro i soli 3 dei pesaresi.

Il secondo quarto se è possibile, inizia ancora peggio del precedente per i pesaresi che subiscono un parziale di 11 a 0 per il più 25 casalingo, con la Consultinvest in completa balia degli avversari, dopo neanche 13 minuti la partita è praticamente già segnata con l’Enel che ha segnato 42 punti e non ha nessuna intenzione di fermarsi qui segnando con irrisoria facilità, la difesa pesarese è spettatrice non pagante lasciando non buchi, ma voragini, all’attacco avversario che sta tirando con una percentuale vicina al 70%, Judge commette il suo terzo fallo, ma finora ha subito completamente i lunghi brindisini e la sua assenza dal parquet non inciderà minimamente, al 17’ arriva già il trentello (52-22) con la Consultinvest che non segna neanche i liberi e un desolante secondo quarto si conclude con i padroni di casa avanti per 57 a 27.

Le statistiche di metà partita sono umilianti per la Vuelle, con una valutazione che recita 75 a 5, i rimbalzi dei oesaresi sono 6 contro i 25 degli avversari e, anche cercandole, non si intravedono cifre positive.

C’è da giocare anche il secondo tempo, ma è come se una partita di calcio fosse sul punteggio di 5 a 0 e la cronaca interessa poco, da segnalare il quinto fallo di un’evanescente Judge e qualche sprazzo isolato qua e là per un terzo quarto che si chiude sul 75 a 39.

Si attende solo la sirena finale in un garbage time che dura dal secondo quarto e l’agonia finisce con Brindisi che vince con il punteggio finale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>