“PalaVitri, il bene si fa ma non si dice… ma se si dice è meglio dirlo giusto”

di 

12 ottobre 2014

Guido Formica*

Egregio Direttore,

è vero ..il bene si fa ma non si dice….però se si racconta qualcosa questo bisognerebbe raccontarlo bene e giusto.
Nell’articolo del sig, Bruscolini in merito all’inaugurazione del Palavitri ci sono delle cose inesatte sicuramente a causa delle “fonti” non proprio precise.

Formica

Gudio Formica

La Palestra di Via Guidi a Montecchio, ora denominato Palavitri nasce dall’approvazione in consiglio comunale di una lottizzazione a Montecchio che interessava come parti in causa sia l’allora Comune di Sant’Angelo in Lizzola che il privato Vitri e società da lui rappresentate. Sottoscrivendo quel piano approvato con atto pubblico venivano messi a carico del privato, oltre che il pagamento di oneri concessori, opere pubbliche tra cui la Palestra in questione e altre opere accessorie. La non realizzazione di quelle opere avrebbe comportato il pagamento delle somme equivalenti. Parliamo di 1.250.000 euro circa.
L’idea della Palestra era una precisa richiesta dell’Amministrazione di allora (prima amministrazione Formica 2004-2009) recepita poi nel “piano” di lottizzazione votato poi come detto in consiglio comunale.
Pertanto le somme di cui si parla sono risorse pubbliche e quindi il finanziamento della palestra è opera di risorse pubbliche fino a quella cifra, cioè di risorse della comunità perché dette somme giuridicamente o vengono pagate o vengono trasferite sotto forma di opere pubblica.
Sembra che la palestra sia costata invece 1.600.000 euro circa, quindi di più rispetto a quanto preventivato ma questo per scelta del privato e dei tecnici da lui incaricati.
Eventualmente sarebbero le somme in più che il privato “dona” al Comune di Vallefoglia e quindi alla comunità, che rappresentano le somme private effettivamente messe a disposizione, a meno che la nuova Amministrazione di Valefoglia non decida di pagarle. Ma questo non mi è dato di saperlo al momento.
Va comunque dato atto al Sig. Vitri che ha voluto fare questa palestra in modo “perfetto”, energeticamente sostenibile e il più possibile fruibile per determinate attività e campionati.
Il bel risultato ottenuto è che l’Amministrazione di Sant’Angelo in Lizzola ha aumentato la “superficie” di spazi sportivi a disposizione della comunità scolastica e non scolastica. Il miglior risultato di tutta l’area sicuramente (provate a verificare quante palestre si sono fatte negli ultimi 10 anni nella zona e vedrete!!) e che abbiamo lasciato in eredità al neonato Comune di Vallefoglia e alla sua nuova comunità.
Tanto era necessario per precisazione.
Buon lavoro.
*Ultimo Sindaco di Sant’Angelo in Lizzola

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>