Cacciatori “in trasferta” di uccelli protetti: denunciati e multati

di 

13 ottobre 2014

Uccelli abbattuti e materiale sequestrato da polizia e forestale

Uccelli abbattuti e materiale sequestrato da polizia e forestale

URBINO – Controlli venatori coordinati. Ieri, domenica 12 ottobre, la polizia di Stato del Commissariato di Urbino e il Corpo forestale dello Stato – comando provinciale di Pesaro e Urbino – nell’ambito di controlli finalizzati atti a garantire la tutela della fauna e dell’ambiente, oltre che il controllo sulle armi, hanno proceduto nella zona di Bocca Trabaria-Alpe della Luna ad accertamenti sui cacciatori presenti in loco. Si è potuto constatare l’abbattimento da parte di alcuni essi di avifauna protetta da normative europee.

Gli stessi dopo aver abbattuto uccelli migratori non consentiti, nella fase del controllo si davano alla fuga cercando di sbarazzarsi della selvaggina.

Prontamente bloccati dagli uomini della Polizia e del CFS, gli stessi provenienti dalla vicina regione Umbria e in particolare da Città di Castello, risultavano non avere neanche l’autorizzazione per l’esercizio venatorio nella provincia di Pesaro e Urbino. Fatto questo che si verifica quasi come una prassi consolidata da cacciatori provenienti da regioni confinanti che non ritengono di corrispondere il pagamento per gli ambiti nella regione Marche.

Risultato dell’operazione sequestro di fucili, confisca della selvaggina e deferimento alla autorità giudiziaria competente per territorio, nonché sanzioni amministrative a carico degli stessi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>