Sinistra Unita: “Le Terme di Carignano diventino attrazione turistica contro ogni resistenza”

di 

14 ottobre 2014

FANO – “La storia del progetto per le nuove Terme di Carignano dimostra quanto sia ostinata la resistenza al cambiamento da parte di un sistema ormai superato, che consuma il territorio senza garantire il benessere comune. L’uscita dalla grave crisi economica non può prescindere nei nostri territori dallo sviluppo del turismo, indissolubilmente legato alla bellezza di un paesaggio fatto di piccoli borghi e incantevoli colline, in cui inserire delicatamente nuovi richiami come ad esempio le terme, valorizzando e ristrutturando l’esistente secondo una logica di ‘turismo diffuso'” commenta Rita Carnaroli, coordinatrice di Sinistra Unita.

Terme Carignano

Terme Carignano

Sviluppo del turismo ecosostenibile, valorizzazione e salvaguardia dei nostri territori sono dei capisaldi del programma della coalizione di centrosinistra che è al governo di Fano. Eliminando la parte di residenziale e commerciale con una variante al PRG Aguzzi, come previsto dai vincoli che la Sovrintendenza ha messo nel 2011, oltre ad abbattere drasticamente le cubature di nuove costruzioni si garantisce che a Carignano non sorga un nuovo inutile quartiere. Carignano è un bellissimo borgo che deve essere valorizzato e salvaguardato.

“Un forte segnale di discontinuità rispetto alla precedente amministrazione – aggiunge Filippo Carloni, responsabile organizzativo di Su – Le Terme di Carignano devono diventare un’attrazione turistica per la nostra comunità, un’area fra le più caratteristiche e affascinanti del nostro territorio”. La posizione di Sinistra Unita sulla questione ‘Terme di Carignano’ è chiara, come testimoniano le osservazioni con le proposte di modifica presentate al Piano Regolatore Generale della giunta Aguzzi e la nostra totale adesione al parere espresso dalla Sovrintendeza sul progetto, su questo confidiamo nella sensibilità e nel buon senso delle altre forze di maggioranza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>