“Caravaggio, il primo regista della storia del cinema. La luce fra immagine pittorica e poesia”

di 

15 ottobre 2014

Ritratto di Caravaggio: Ottavio Leoni, 1621

Ritratto di Caravaggio: Ottavio Leoni, 1621

PESARO – “Caravaggio, il primo regista della storia del cinema. La luce fra immagine pittorica e poesia”, è il titolo dell’incontro che si terrà venerdì 17 ottobre, alle ore 17, nella sala del Consiglio comunale, nell’ambito del ciclo di conferenze dal titolo “La luce nel cinema, musica, pittura, poesia, fotografia e psicologia’’, a cura di Paolo Montanari. Relatori, Giuliano Cardellini, poeta e artista, e Paolo Montanari, storico del cinema.

“Sono gridi di vita/ le rigogliose piante/ che crescono/su terreni ricchi d’umori,/anche gli esili fili d’erba/ che si protendono alla luce/dalla scarsa terra/fra le tegole, tra i muri’’ (Fogli di vita – di Caterina Felici). Questi versi della poetessa pesarese Caterina Felici, sono una introduzione al mondo misterioso legato alla vita e opera di uno dei più grandi pittori della storia dell’arte: Michelangelo Merisi da Caravaggio. Paolo Montanari, svolgerà una riflessione su Caravaggio, prendendo in esame alcuni capolavori come la vocazione di San Matteo e la volta del Cavalier d’Arpino, maestro romano del Caravaggio, che si trova nella stessa chiesa di San Luigi dei Francesi. Attraverso le immagini dei principali capolavori del Caravaggio e un filmato inedito della vita del grande pittore maledetto, Montanari, cercherà, anche grazie all’apporto di due grandi scrittori – Andrea Camilleri con il suo romanzo “Il colore del sole’’ e Dominique Fernandez con “La corsa all’abisso’’ – di penetrare nell’interiorità dell’artista lombardo, che visse in una situazione di degrado e di profonda religiosità.

Giuliano Cardellini, con la sua sensibilità poetica e artistica, affronterà il tema caravaggesco, aiutato da due riproduzioni dal vivo di due tele del Caravaggio: la Deposizione e Ragazzo con cesto di frutta. Durante l’intervento di Cardellini saranno proiettati due video in cui luce, cinema, poesia interagiscono armoniosamente. Durante la serata, particolarmente articolata, saranno lette da Giuliano Cardellini e Paolo Montanari poesie sulla luce di Mario Luzi, Gianni D’Elia, Umberto Piersanti, Sereni, Loi e. per l’occasione Cardellini leggerà una sua poesia sul Caravaggio.  Alla serata parteciperà anche l’artista Franco Bastianelli, che con Giuliano Cardellini, sta costituendo un sodalizio artistico, portando avanti i messaggi più attuali dell’arte contemporanea.

Ingresso libero. Ascensore per disabili.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>