Rally Legend, grande spettacolo e grandi campioni per un evento unico

di 

15 ottobre 2014

E’ stato un week-end all’insegna dello spettacolo, il “ Rally Legend” che da dodici anni è come abbiamo detto negli articoli precedenti di diritto la Woodstock dei Rally che ha portato nella Repubblica del Titano oltre 50mila spettatori provenienti da tutta Europa. La formula che ha reso “Grande” il Legend è “semplice”: basta prendere due appassionati di Rally come Vito Piarulli ed il pilota-imprenditore sammarinese Paolo Valli, trovare partner importanti come la Volkswagen, Eberhard e Hankook ,contattare i grandi campioni che hanno fatto la storia della specialità e hanno ancora il “piede pesante”, affiancargli piloti ancora in attività e gentlemen driver, coinvolgerli in una sfida appassionante, ed ecco confezionato un evento unico e spettacolare.

Rally Legend foto Aldo Iacucci

Jaguar E – Type Rally Legend foto Aldo Iacucci

Veniamo alla gara, vincitore per il terzo anno consecutivo nella categoria Historic è stato il finlandese Markku Alen, grande campione nel periodo d’oro della Lancia e della Fiat, uno dei più amati e veloci di sempre, navigato dal “fido” Ilkka Kiwimaki sulla Lancia 037 nei colori Eberhard, Markku ha regolato il piemontese Enrico Brazzoli, protagonista nei rally per auto storiche, anche lui su Lancia 037 in coppia con Barone, che hanno preceduto il funambolo sammarinese Giuliano Calzolari con alle note Costa, a bordo della Ford Escort RS, applauditissimi dal pubblico per la guida spettacolare.

Nel Trofeo Hankook riservato alle più recenti WRC e Kit Car, affermazione di un’altro Campione del Mondo, Didier Auriol a vent’anni esatti dal suo titolo, l’ex autista della Croce Rossa di Grenoble in coppia con Barjou sulla Citroen Xsara Wrc ha preceduto la vettura gemella dell’austriaco Armin Schwarz, frequentatore del mondiale in coppia con Lyttle, sul terzo gradino del podio il campione della Repubblica Ceca Vojtech con la Peugeot 206 Wrc, risultato ottenuto dopo una lotta entusiasmante con il finlandese Harri Rovanpera altra star del Legend ex pilota ufficiale di Peugeot,Mitsubishi e Seat.

Nella categoria Myth, vittoria dell’ex crossista Mauro Miele,in coppia con Beltrame sulla performante B.M.W. M 3, successo agguantato dopo il ritiro del quattro volte Campione del Mondo Juha Kankkunen, abituale presenza del “Legend”, fermo per un guasto alla sua Lancia Delta Integrale. Sul podio anche il sammarinese Marcello Colombini su B.M.W. M3 ed il teramano Roberto Di Giuseppe con la Delta Integrale

Rally Legend foto Aldo Iacucci

Gigi Galli su Ford Focus WRC Rally Legend foto Aldo Iacucci

Legend Stars , “chicca” del rally è formata da grandi campioni, gentlemen driver e collezionisti che liberi da impegni di classifica danno spettacolo di alto livello, come Gigi Galli che ha addirittura montato gomme chiodate sulla sua Ford Focus WRC. Harri Toivonen fratello dell’indimenticato Henry, con la Porsche 997 potente vettura da pista e Stig Blomqvist,invitato al Legend per celebrare il Mondiale vinto trent’anni fa con l’Audi, ed il 68enne campione svedese ha emozionato tutti a bordo della “sua” Audi Quattro arrivata da Ingolstad.

Apripista d’eccezione il finlandese Jari-Matti Latvala, pilota ufficiale del “Dream Team Volkswagen” che ha vinto gli ultimi due Mondiali con la Polo Wrc ,ed attualmente in lotta per il titolo con il compagno Ogier. Jari non si è risparmiato con passaggi spettacolari e come ha dichiarato oltre a divertirsi fra le ali di folla, il Legend è stato un buon allenamento in vista del rush finale del Mondiale. La festa è finita, fra dodici mesi vedremo le “sorprese” che il duo Piarulli- Valli prepareranno per il “ Legend” 2015, senz’altro l’attesa sarà ben ripagata.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>