Aspin 2000 al Salone del Mobile di Mosca per promuovere le nostre aziende

di 

16 ottobre 2014

MOSCA – E’ in corso di svolgimento a Mosca il Salone WorldWide -CROCUS , la Fiera del Mobile piu’ importante dell’Est Europa.

A questo appuntamento sono presenti 526 aziende di cui 42 marchigiane; tra queste ultime 21 fanno parte della collettiva coordinata e sostenuta economicamente da ASPIN 2000 e Regione Marche. Altre 66 aziende erano presenti alla 1^ edizione di MADE EXPO dedicata alla sub fornitura.

Per incontrare le Aziende marchigiane e visitare il Salone in una fase molto difficile a causa della crisi politico-diplomatica tra la Russia e l’Europa , sono volati a Mosca il Vice Presidente della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino Amerigo Varotti e il direttore di Aspin 2000 Gisella Bianchi.

La Russia ha importato mobili nel 2013 per complessivi 3460 milioni di dollari di cui circa 900 milioni dall’Italia. La Russia rappresenta il primo mercato di riferimento per i produttori italiani e marchigiani che hanno esportato nel 2013 per 81 milioni di euro dei quali ben 61 milioni dalle Imprese della Provincia di Pesaro e Urbino.

Per l’importanza di questo mercato erano presenti le aziende che trovate nel seguente file: Aziende marchigiane.

“I produttori marchigiani presenti in Fiera – hanno commentato Varotti e Bianchi – sono molto preoccupati per il perdurare delle tensioni politico – diplomatiche tra la Russia e l’Europa che ha gia’ avuto rilevanti ripercussioni soprattutto nella seconda meta’ del 2014 con una diminuzione degli ordini ed anche difficolta’ nei pagamenti a causa della riduzione delle transazioni e dell’operativita’ con l’estero di molte banche”.

“Peraltro – continuano Varotti e Bianchi – le tensioni internazionali, mal gestite a livello diplomatico , hanno rallentato la crescita economica russa con una sensibile svalutazione del rublo di circa il 25% nel giro di pochi mesi, con il conseguente rallentamento degli ordini. Ma i nostri imprenditori (alcuni dei quali hanno avuto ottime performance anche nel 2014 nonostante tutto ) hanno fiducia in questo mercato dalle enormi potenzialita’ anche perche’ l’edilizia e’ in costante crescita cosi’ come l’ampliamento del ceto medio che vuole prodotti di qualita’ e quindi mobili italiani”.

“Certo – conclude Varotti – le nostre imprese si aspettano di piu’ dalla politica e dal Governo ed in tal senso va sottolineato che anche il Presidente di Federlegno-Arredo, Snaidero (che abbiamo incontrato) ha scritto a Putin (in questi giorni in Italia) per riconfermare l’amicizia tra i due Paesi , l’importanza delle relazioni economico commerciali instaurate negli anni e quanto sia importante la Russia per i nostri produttori. Gli imprenditori marchigiani auspicano anche per il futuro il sostegno della Camera di Commercio e della Regione Marche per azioni di penetrazione commerciale in tutte le Repubbliche dell’Ex Unione Sovietica che rimangono prioritarie per i nostri produttori di mobili”.

Amerigo Varotti e Gisella Bianchi hanno inoltre incontrato il Direttore dell’ICE Maurizio Forte e l’addetto commerciale dell’Ambasciata d’Italia Nicolò Fontana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>