Il nostro Luca Marini protagonista anche a Roma: esempio di fair play per gli studenti delle scuole

di 

16 ottobre 2014

Luca Marini a Roma premia i ragazzi delle scuole

Luca Marini a Roma premia i ragazzi delle scuole

ROMA – Il nostro Luca Marini protagonista anche a Roma. Dopo che il 14 giugno scorso era stato insignito a Pesaro di un riconoscimento del Panathlon in collaborazione con noi di pu24.it (rileggi l’articolo qui), dopo che durante una gara aveva sacrificato la sua posizione fermandosi per soccorrere un collega vittima di una caduta, il 17enne pesarese è stato chiamato a partecipare nella capitale dell’atto conclusivo della campagna “Vivere da Sportivi. A Scuola di Fair Play”.

Alla presenza di 150 ragazzi provenienti dalle 12 scuole partecipanti, l’iniziativa era patrocinata dalla Commissione Europa e dal Coni coinvolgendo circa 7.000 scuole italiane di secondo grado, sia pubbliche che private, per un totale di circa 2.800.000 studenti, a cui è stato chiesto di realizzare uno spot oppure brevi video sul concetto di fair play nello sport. Una commissione di esperti provenienti dal mondo dei media, delle istituzioni, delle discipline sportive ha quindi esaminato gli elaborati e scelto i vincitori che sono stati premiati stasera alla presenza delle istituzioni.

”Ringrazio chi ci ha sostenuto in questo lungo percorso – dice Monica Promontorio, Presidente del Comitato Promotore – e grazie soprattutto ai ragazzi e ai loro insegnanti che si sono impegnati nel progetto. Abbiamo pensato a questa campagna perché crediamo nel valori etici dello sport. Mi auguro che il prossimo anno ci siano molte più scuole a partecipare e che le istituzioni presenti quest’anno possano impegnarsi fin d’ora a rinnovare la loro collaborazione in modo da portare, com’è nostra intenzione, questa campagna a livello europeo”.

Tra le scuole premiate, brilla il Liceo Scientifico Pietro Metastasio di Scalea (Cosenza) che, grazie allo spot “With fair play you can fly away” si è aggiudicato due Medaglie del Presidente della Repubblica per il Premio Speciale della Polizia di Stato “Ispettore Raciti” e per il Miglior Spot. A consegnare il primo premio il Prefetto Vincenzo Panico, il Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato Roberto Sgalla e la vedova dell’Ispettore della Polizia di Stato Filippo Raciti Marisa Raciti; a consegnare il secondo premio Alberto Miglietta, Amministratore Delegato CONI Servizi.

La Medaglia del Presidente della Repubblica per il Miglior Video è andata invece all’Istituto Statale di Istruzione Superiore Leopoldo II di Lorena di Grosseto per il video “Gioca e vivi con fair play”. A consegnare il premio la Presidente della RAI Anna Maria Tarantola che con profonda commozione ha sottolineato quanto sia importante il ruolo della scuola in Italia, quanto sia difficile ma fondamentale il lavoro degli insegnanti e quanto il servizio pubblico debba lavorare per garantire che iniziative come “Vivere da Sportivi” possano avere la giusta visibilità a livello nazionale.

Il Premio speciale della Presidenza della Camera dei Deputati è stato assegnato all’Istituto di Istruzione Superiore Luigi Einaudi di Ferrara per il video “La sfida con me stesso”. A consegnare il Premio il Presidente della Lega Nazionale Calcio Serie B Andrea Abodi.

Il Riconoscimento del Pontificium Consilium de Cultura è stato consegnato all’Istituto Secondario di Istruzione Statale Cesare de Titta di Lanciano (Chieti) per lo spot “Uniti nel Fair Play” dal Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura Mons. Melchor Sánchez de Toca y Alameda.

Il Premio Miglior Back stage è stato dato al Liceo Scientifico Francesco Severi di Frosinone per lo spot “Vincere non basta”. A consegnare il premio il Direttore del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Generale di Brigata Giorgio Bartoletti.

Il Miglior Video Giuria Ufficiale – Trofeo LegaCOOP Alimentare è stato consegnato all’Istituto Cavanis Collegio Canova di Possagno (Treviso) per il video “Il vero vincente” da Giuseppe Piscopo, Direttore Generale Lega COOP agroalimentare.

Il Miglior Spot Giuria ufficiale – Trofeo Union Printing è stato dato all’Istituto di Istruzione Superiore Piero Martinetti di Caluso (Torino) per lo spot “Questo è sport” ed è stato consegnato da Roberto Pepponi, Amministratore Delegato Union Printing.

Due video fuori concorso: il primo, quello realizzato dai bambini dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, consegnato dal Prof. Antonio Lombardo dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata al Presidente dell’ Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Giuseppe Profiti; il secondo, dal titolo “Sporting no doping” realizzato dall’Istituto di Istruzione Cine-televisiva “Roberto Rossellini” e consegnato dal Maestro Manuel De Sica.

Il giorno precedente, i ragazzi hanno avuto anche la possibilità di visitare il Centro Sportivo della Guardia di Finanza di Castelporziano in Roma e incontrare alcuni degli atleti Fiamme Gialle più prestigiosi tra cui Fabrizio Donato e Nicola Vizzoni per l’atletica, Lucio Maurino e Stefano Maniscalco per il karate, Antonio Ciano e Jennifer Pitzanti per il judo, Luigi Samele ed Enrico Berrè per la scherma e Alessio Sartori per il canottaggio. I campioni delle Fiamme Gialle oltre a rispondere alle tante curiosità dei giovani ospiti sono stati coinvolti direttamente nelle dimostrazioni di karate, judo, scherma e rowing che ha suscitato l’entusiasmo di tutti i presenti.

A conclusione della prima serata dell’8 ottobre sono stati assegnati altri tre importanti premi: il premio Giuria Giovani per il Miglior Video è andato a “Il vero vincente” dell’Istituto Cavanis Collegio Canova di Possagno (Treviso) ed è stato consegnato da Luca Marini, giovane e affermato campione di motociclismo; il premio Giuria Giovani per il Miglior Spot è andato a “Uniti nel fair play” dell’Istituto Secondario di Istruzione Statale Cesare de Titta di Lanciano (Chieti) consegnato da Roberto Antonangeli, Consigliere del Comitato Nazionale Fair Play; infine il premio Miglior Percorso Didattico è stato assegnato agli insegnanti dell’Istituto Secondario di Istruzione Statale Cesare de Titta di Lanciano (Chieti) ed è stato consegnato da Alessio Sartori, plurimedagliato olimpico delle Fiamme Gialle per il canottaggio.

La campagna “Vivere da Sportivi. A Scuola di Fair Play” ha come media partner il TG2 e RAI SPORT.

“Vivere da Sportivi. A Scuola di Fair Play” ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica ed il patrocinio di : Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Interno, Ministero dell’Interno – Dip. Pubblica Sicurezza – Osservatorio Nazionale Manifestazioni Sportive, Ministero della Difesa, Ministero della Salute, Ministero dell’Istruzione Università Ricerca, Polizia di Stato, Gruppi Sportivi Fiamme Gialle, Comitato Nazionale Italiano Fair Play, CIP Comitato Italiano Paralimpico, AMOVA Associazione Medaglia d’Oro al Valore Atletico, FICTS Federation Internationale Cinema Television Sportifs, Panathlon Distretto Italia, FIGS Federazione Italiana Giuoco Squash, FIV Federazione Italiana Vela, CSI Centro Sportivo Italiano, Sport Senza Frontiere Onlus, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Secondo Centro di Psicoterapia Cognitiva, Pallacanestro Virtus Roma, FIMAC Onlus, Legio XIII American Football Team Roma, Associazione Il Filo della Torre Onlus.

Un commento to “Il nostro Luca Marini protagonista anche a Roma: esempio di fair play per gli studenti delle scuole”

  1. massimo scrive:

    Mettete a posto questo sito, non si riesce neanche a scrivere un commento di 5 righe che te lo cancella riportandoti in testa all’ articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>