Volley Pesaro, Matteo Bertini avverte le sue ragazze: “San Giustino è squadra esperta e di qualità”

di 

17 ottobre 2014

PESARO – E’ tempo di volley, il più bel gioco di squadra al femminile. E’ tempo di serie B1. Il Volley Pesaro s’accinge a disputare la seconda stagione in purgatorio, convinta – a ragione visti i risultati maturati finora, che saranno pure bugiardi come quasi tutte le partite “estive”, ma qualcosa pur contano – di avere allestito una squadra in grado di lottare per la promozione.

Tempo al tempo, intanto è logico domandare a chi più di tutti ha il termometro della situazione, l’allenatore Matteo Bertini, come la sua squadra si presenti al via, con quale approccio, dopo l’allenamento congiunto di giovedì con il Team 80 Gabicce.

“A inizio allenamento non siamo stati brillanti. A prescindere dalla sconfitta nel primo set, era sbagliato l’atteggiamento. Siamo migliorati e nella fase finale si è visto qualcosa di interessante. La squadra ha mostrato più sicurezza, maggiore coraggio. E’ stato un lavoro positivo perché gli allenamenti con le rotazioni bloccate permettono di sviscerare tutte le situazioni di gioco. Così abbiamo capito come muoverci in campo. Vorrei sottolineare che Gabicce ha rappresentato un ostacolo atipico. Mai prima di giovedì avevamo incontrato una squadra di questo tipo. Lo si è visto dalla difficoltà a leggere le traiettorie, a capire determinate situazioni. Alla resa dei conti è stato un allenamento importante in vista della partita di domenica”.

Matteo Bertini osserva Battistelli e Bordignon

Matteo Bertini osserva Battistelli e Bordignon

Nel set finale ha utilizzato insieme i due liberi, Zannini e Battistelli…

“Solo per provare Battistelli come cambio di una schiacciatrice per il giro dietro”.

Abbiamo notato Sofia Spadoni molto determinata, capace di chiudere con forza le fast.

“Sofia deve imparare a dare di più in difesa, a muro. Particolari che arriveranno con l’esperienza, intanto siamo contenti dell’attacco dove sta facendo bene. Merito di tanti anni di lavoro, non solo mio, ma degli altri allenatori del Volley Pesaro. Spadoni è un bell’esempio per tutti”.

Scambi talvolta lunghi, a conferma del grande impegno difensivo, vostro e del Team 80.

“La difesa c’è. Anzi, con Gabicce è stata meno brillante del solito. Credo possa essere frutto della tensione della settimana che porta all’esordio in campionato. Potrebbe anche essere dipeso dalle caratteristiche del Team 80, che abbiamo sofferto. Di sicuro dobbiamo migliorare in difesa e nel contrattacco. Tante alzate di contrattacco sono risultate imprecise. Quando le abbiamo messe a posto si è vista una diversa e migliore qualità offensiva”.

A proposito di attacco: mi è sembrato che dobbiate lavorare ancora per mettere a punto la relazione tra palleggiatrice e centrali.

“Sì, è uno degli obiettivi che ci siamo dati da una decina di giorni, dall’amichevole con Forlì. E’ un’affinità determinante perché permette non solo di fare punti, ma soprattutto di smarcare i laterali, rendendo credibile l’attacco del centrale. Purtroppo, al momento, facciamo fatica con Diletta Sestini, che è stata ferma anche questa settimana, per quattro giorni. La mancanza d’allenamento si riflette in campo. Dobbiamo perfezionare l’intesa tra Sestini e la palleggiatrice. Siamo più avanti con Salvia, ma anche in questo caso dobbiamo crescere”.

Attenzione, perché il Volley Pesaro è atteso dal San Giustino che ha un bel reparto centrali.

“San Giustino è una squadra esperta, composta da giocatrici che conoscono bene la categoria, avendo disputato campionati di ottimo livello. Le umbre difendono tanto e vantano una discreta battuta. In attacco utilizzano molto le soluzioni con due ottime centrali. Sono gli aspetti del gioco che dovremo controllare, senza dimenticare l’opposto, Bruna Mautino, che conosco personalmente anche se non l’ho vista mai giocare nel ruolo; è una brava giocatrice. I posti 4 danno equilibrio alla squadra, sbagliano poco e amano attaccare sulle mani. Massima attenzione, quindi, ma sono convinto che l’allenamento di giovedì ci servirà tantissimo per entrare subito in partita”.

A San Giustino potrebbe esserci un pubblico caloroso…

“E’ una piazza abituata a palcoscenici d’alto livello con la squadra maschile, che purtroppo non c’è più. Proprio per questo credo che cavalcheranno l’onda, puntando a restituire entusiasmo con la squadra femminile che dà visibilità al volley locale. Penso che giocheremo in un palazzetto caldo, ma il nostro precampionato è stato giocato quasi tutto in trasferta, a parte l’amichevole con Gabicce. Insomma, siamo abituati al clima da trasferta, anche se finora non abbiamo giocato davanti a un pubblico rumoroso. Ci abitueremo presto!”.

Il roster umbro:

Allenatore: Francesco Brighigna

Vice: Marco Morani

Palleggiatrici: Lucia Marcacci e Margherita Rosso

Opposto: Bruna Mautino

Schiacciatrici: Martina Escher, Camilla Izzi, Martina Barneschi, Giulia Bartolini (infortunata) e Silvia Tosti (assente per imminente maternità)

Centrali: Izabela Kus, Ksenia Ihnatsiuk, Catia Ceppitelli

Liberi: Luisa Rocchi e Anastasia Fabbri.

Curiosità: Catia Ceppitelli, ex compagna di squadra di Elisa Mezzasoma nella Edil Rossi Bastia, è sorella di Luca, stopper del Cagliari di Zeman.

Il quadro completo della prima giornata che si svolge tra sabato e domenica:

Sabato: ore 16: Proger V. Friends Roma – Zambelli Orvieto; ore 18: San Michele Firenze – Fortitudo Città di Rieti; ore 18,30: Lucky Wind Trevi – Evoluzione Ostia; ore 21: Re-Hash Pagliare – Dilucca Nottolini Capannori; Todi – Volleyrò Casal de’ Pazzi.

Domenica: ore 18: SAN GIUSTINO – VOLLEY PESARO; MtMotori Idea Volley Bologna – Gecom Security Perugia.

‘ADRIATICA CUP’, IL PRIMO TORNEO IN COLLABORAZIONE CON VOLLEY PESARO
La manifestazione si svolgerà dal 27 al 30 dicembre

“Una piazza come Pesaro non può non avere un suo torneo di pallavolo”. Con queste parole Giuseppe ‘Peppe’ Ponzoni presenta ‘L’Adriatica Cup’, il primo torneo di pallavolo organizzato da Pol.Dil Adriatica PesaroSports, grazie alla collaborazione dei comuni di Pesaro e Urbino e di Volley Pesaro. Giuseppe Ponzoni, 58 anni, cremonese di nascita ma marchigiano di adozione per aver giocato 10 anni nella Scavolini Pesaro basket, ambasciatore del maxibasket, da 20 anni organizza eventi sportivi: “Mi occupo dell’Adriatica Cup del basket da 15 anni – spiega Ponzoni – il tentativo adesso è di provare a riportare questa esperienza nella pallavolo”. Volley Pesaro ha accettato con piacere di sostenere questa iniziativa, mettendo la propria esperienza decennale nel mondo del volley al servizio della PesaroSports (il programma gare e la gestione tecnica sarà seguita dal direttore tecnico di VP Stefano Gambelli). Il torneo si svolgerà nel periodo di Natale, dal 27 al 30 dicembre, e coinvolgerà formazioni maschili e femminili dall’U13 all’U18: “Dovremo confrontarci con altri tornei – continua Ponzoni – per questo abbiamo cercato di inserire nel programma delle novità e delle idee che possano rendere l’Adriatica Cup più appetibile”. Oltre ai gadget per le squadre e alle gratuità per gli allenatori, l’organizzazione ha previsto un bus gratuito che permetterà alle squadre che ne faranno richiesta di poter visitare Urbino nella mezza giornata di riposo. Per gli allenatori sarà organizzata invece una tavola rotonda con Alberto Bucci e Julio Velasco: “Vogliamo far partire al meglio questa avventura – conclude Ponzoni – questo torneo negli anni può diventare un appuntamento fisso della stagione pallavolistica “
E’ possibile scaricare il programma dal sito WWW.ADRIATICACUP.IT

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>