Ami, alcune precisazioni sugli autobus dismessi

di 

21 ottobre 2014

PESARO – La pubblicazione di alcune prime notizie relative ad un’indagine del Noe su alcuni autobus presenti sul piazzale della AMI meritano alcune precisazioni.

Preliminarmente, va osservato che tutta l’indagine verte sulla asserita natura di rifiuti speciali degli autobus che, pur privi di targa, non sono stati ancora radiati dal PRA con la conseguenza che essi sono suscettibili di rimessione in esercizio o di vendita a terzi.

Per quel che riguarda le assicurazioni, i mezzi fermi sul piazzale non sono assicurati, anzi AMI è solita disdire i contratti pure nel periodo estivo per quei mezzi che in estate non vengono utilizzati: è un altro modo per razionalizzare i costi fino all’ultimo centesimo. Nessuno spreco, dunque, ma ancora una volta un’attenta, scrupolosa e rispettosa gestione delle risorse, che sono sempre più in calo.

Ovviamente, queste e altre precisazioni saranno fornite agli organi competenti, in modo che lo scenario in cui si è mossa AMI sia chiaro a tutti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>