Consultinvest, primo tempo orribile: l’Avellino degli ex vince con merito

di 

26 ottobre 2014

SIDIGAS AVELLINO – CONSULTINVEST PESARO 69-60

Sidigas Avellino: Anosike 10, Gaines 8, Cadougan 0, Hanga 18, Banks 11, Cavaliero 5, Cortese 3, Morgillo ne, Trasolini 2, Severini 0, Lechtaler 0, Harper 12. All. Vitucci

Consultinvest Pesaro: Williams 4, Ross 26, Myles 5, Basile 0, Musso 13, Raspino 0, Judge 4, Crow ne, Reddic 8, Tortù ne. All. Dell’Agnello

Arbitri: Mattioli, Sardella, Rinaudo

Parziali: 24-11, 16-10, 17-21, 12-18

 

LaQuinton Ross

LaQuinton Ross

Niente da fare per la Consultinvest che, dopo un primo tempo orribile, cerca nella ripresa di rientrare nel match riportandosi fino a sette lunghezze, ma Avellino vince con merito una partita che Pesaro non ha saputo interpretare nel migliore dei modi fin dalle battute iniziali. Buona la prestazione di Ross (26 punti) e Musso, mentre i lunghi hanno faticato e Myles non ha ripetuto le belle prestazioni precedenti. Dopo tre giornate Pesaro è ancora a zero punti e deve assolutamente migliorare in ogni fase del gioco.

Pesaro deve fare a meno di Nicholas Crow, in panchina per onor di firma causa infiammazione al ginocchio e lo starting five è quello ormai abituale con i quattro americani e Raspino da ala piccola, molte le sedie vuote sulle tribune in un PalaDelMauro non pieno come ai tempi belli per un match che vede Williams segnare il primo canestro con un arresto e tiro dai sei metri, mentre Ross perde banalmente due palloni per puerili infrazioni di passi di partenza, Anosike fa la voce grossa contro Judge e Avellino mette il naso avanti per la prima volta sul 6 a 4, inizio di un parziale favorevole ai padroni di casa che piazzano un break di 10 a 0 e si portano agevolmente sul 14 a 4 con coach Dell’Agnello costretto a chiamare il suo primo timeout, entrano sul parquet Musso e Reddic per cercare di fermare un’emorragia offensiva che dura da oltre tre minuti con diversi tiri biancorossi che non prendono neanche il ferro e ci vuole un’invenzione di Ross in entrata per muovere il tabellone con la Sidigas scappata sul 18 a 6, si vede anche Nicolò Basile al posto di uno spaesato Wiliams in un primo quarto che la Consultinvest ha interpretato nel peggiore dei modi e che Avellino chiude meritatamente in vantaggio per 24 a 11.

Pesaro ha il dovere di provare a rientrare in partita dopo un primo quarto che ha visto i biancorossi ottenere un desolante meno uno di valutazione complessiva e non è mai andata in lunetta, anche se Williams riesce a sbagliare due liberi ad inizio del quarto, Raspino fallisce un paio di rigori e i padroni di casa possono volare in contropiede per il nuovo massimo vantaggio (28-11), Dell’Agnello prova il quintetto pesante con Judge e Reddic contemporaneamente sul parquet, ma il pallone non riesce ad arrivare con il giusto tempismo dentro l’area e la Consultinvest riesce a produrre qualche punticino con il solo Musso, si vede finalmente anche Myles con cinque punti consecutivi per il meno 11 (30-19) e sul primo canestro di Judge la Vuelle prova a rientrare timidamente nel match, anche se la difesa pesarese continua a perdersi in un bicchiere d’acqua per la gioia di Anosike che schiaccia in solitario il 35 a 21, Pesaro non segna più e la Sidigas senza grossa fatica chiude il secondo quarto sul 40 a 21.

Le statistiche di metà partita sono impietose per i ragazzi di Dell’Agnello che stabiliscono un record negativo per il campionato chiudendo con una valutazione complessiva di 1 (uno), contro il 54 degli avversari (19 di Anosike) tirando con una percentuale dal campo del 25% e prendendo sette rimbalzi in meno (24-17).

Difficile rimanere ottimisti dopo un primo tempo nel quale la Consultinvest non è mai riuscita a mettere in difficoltà una Sidigas che, giocando in maniera normale e non stratosferica, ha dominato senza grossi problemi, Reddic toglie finalmente lo zero dalla sua casella dei punti mentre Judge per riuscire a segnare deve tirare dai quattro metri non riuscendo mai a superare la difesa arcigna dentro l’area di Anosike, Avellino continua indisturbata ad arrivare al ferro, trovando canestri facili facili, mentre la Vuelle trova dei punti solamente in contropiede (51-31 al 26’) con Williams che macina chilometri senza però macinare gioco, Ross dopo 27 minuti segna il primo libero della Consultinvest, altro segnale di un attacco che vive solamente di azioni individuali, senza avere bene in mente come comportarsi sul parquet, si vedono anche i primi minuti di zona del campionato con una tre-due ordinata da Dell’Agnello che qualche risultato lo porta a casa e sulla tripla di capitan Musso in contropiede Pesaro si riporta sul meno 13, in un terzo quarto che si conclude con la Sidigas avanti per 57 a 42.

Pesaro continua a schierarsi a zona ad inizio dell’ultimo quarto, sfidando Avellino a tirare da fuori e con cinque punti consecutivi di capitan Musso si riporta sul meno 12 (59-47), Ross continua nel suo lavoro ai fianchi della difesa avellinese segnando il suo 21esimo punto, ma i compagni non lo aiutano più di tanto sbagliando conclusioni piedi per terra e perdendo dei palloni in maniera banale, consentendo ai padroni di casa di presentarsi negli ultimi cinque minuti in vantaggio per 63 a 49, prima di un sussulto della Vuelle che piazza un parziale di 7 a 0 firmato Ross che riporta i biancorossi a meno sette (63-56 al 37’), ma Avellino non ci sta a giocarsi i due punti in un finale punto a punto e con una tripla di Cavaliero si riporta sul più 12 a 100 secondi dalla sirena, senza Williams e Judge fermi in panchina a medicarsi le ferite di un match spigoloso, la Consultinvest prova almeno ad arginare i danni e il 26esimo punto di Ross consente a Pesaro di non farsi travolgere, con Avellino che vince meritatamente con il risultato finale di 69 a 60.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>