Pesaro Rugby, vittoria e testa della classifica

di 

26 ottobre 2014

La Pesaro Rugby torna a guardare il campionato dalla vetta della classifica. Questo il bel regalo che si fa andando a vincere la seconda gara consecutiva casalinga, questa volta contro il Vasari Arezzo per 31-10, mentre il Romagna, sconfitto domenica scorsa, vinceva in casa contro il Noceto. Pesaro raggiunge così gli emiliani a quota 14 e domenica ci sarà lo scontro in vetta nell’ultima gara del girone di andata. “Sarà una gara dura visto che Noceto ha una grande mischia”, corre subito con la mente alla prossima partita il tecnico della Pesaro Rugby Ernesto Ballarini. Una preoccupazione figlia di una gara, quella di oggi contro l’Arezzo, in cui Pesaro ha fatto una grande fatica a trovare palloni puliti dalle sue fonti di gioco, mischia e touche.

Nella foto Simone Battisti al placcaggio

Nella foto Simone Battisti al placcaggio

Per fortuna però i giallorossi sanno ben sfruttare il loro punto di forza dei trequarti. Una gara iniziata subito con una meta di Biagetti e che poi Arezzo ha provato a raddrizzare imponendo il suo ritmo di gioco, più lento, fatto di mischie e gioco vicino ai raggruppamenti che li ha portati al pareggio. Qui suona la sveglia per i pesaresi che vanno ripetutamente in meta ancora con Biagetti, Mattia Martinelli, Simone Battisti e Paolo Panzieri, con Marco Martinelli bravo a centrare difficili trasformazioni. “Due mete di queste fra l’altro sono arrivate quando eravamo in inferiorità numerica a causa dei gialli assegnati a Battisti e Marzioli – racconta Ballarini – Segno di un bel gruppo che non si piange addosso , ma che nelle difficoltà trova sempre nuove energie per fare ancora meglio”. Una Pesaro Rugby che dimostra quindi ancora una volta che grazie alla sua dinamicità è in grado di risolvere situazioni di gioco di sfavore, nella speranza di crescere quanto più velocemente con la sua mischia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>