La Vis non cade dall’ermo colle: 1-1 a Recanati nonostante una gara tutta in dieci

di 

26 ottobre 2014

RECANATESE – VIS PESARO 1-1
RECANATESE (4-4-2): Verdicchio; Mosconi, Comotto, Patrizi, Candidi; Traini (45′ st Moriconi), Scartozzi, Di Iulio (28′ st Agostinelli L.), Pasquini (21′ st Agostinelli M.); Galli, Marolda. A disp. Cartechini, Brugiapaglia, Gleboki, Garcia, Monachesi, Latini. All. Amaolo
VIS PESARO (4-4-2): Teodorani; Fabbri, Brighi, Vagnini, Dominici E. (25′ st Bartolucci); Torelli (9′ st De Iulis), Rossoni, Granaiola, Bugaro; Zanigni, Evacuo (26′ st Rossi). A disp. Francolini, Mei, Bartolucci, Rosati, Filippucci, Bottazzo, Rossini. All. Bonvini
ARBITRO: Valentina Finzi di Foligno
RETI: 4′ st Marolda, 13′ st Granaiola
NOTE: giornata soleggiata ma non calda, terreno di gioco in sintetico, spettatori 300 circa con discreta rappresentanza di tifosi pesaresi; espulso al 3′ pt Zanigni per presunto gioco violento; ammoniti Scartozzi, Dominici E., Rossoni; angoli 5-2, recupero 3+6

 

Recanatese-Vis Pesaro: entrata in campo dei calciatori

Recanatese-Vis Pesaro: entrata in campo dei calciatori

RECANATI (Macerata) – Diciassettesimo derby della storia tra Vis Pesaro e Recanatese. Nella patria di Leopardi, i rossiniani cercano la prima vittoria stagionale, contro una formazione – quella di Amaolo – col vento in poppa dei 10 punti conquistati che sono sinonimo di posizione tranquilla. Bonvini che deve fare a meno dello squalificato Giovanni Dominici e degli infortunati Pangrazi, Pensalfine e Vita, oltre che di Osso che è rimasto a casa perché febbricitante. In porta debutta il ’91 Teodorani, portiere over appena svincolatosi dal Cesena. In difesa ritorna Vagnini, in mediana giocano Granaiola e Rossoni (l’escluso è Rossi). Attacco sulle spalle del duo Zanigni-Evacuo, con De Iulis inizialmente in panchina. Nella Recanatese mancano lo squalificato Gigli e l’infortunato Narducci, mentre il centrale Comotto stringe i denti e gioca dall’inizio. Brugiapaglia parte in panchina, in avanti come al solito giocano gli esperti Galli e Marolda. Una curiosità che concerne il direttore di gara: delle 17 gare arbitrate in D dalla signorina Valentina Finzi di Foligno solo 3 volte ha vinto la squadra di casa. Che sia di buon auspicio? Non sarà così, anche se i pesaresi coglieranno un ottimo punto su un campo difficile, colto nonostante un’inferiorità numerica praticamente per tutta la contesa (espulsione assurda di Zanigni al 3′, con l’attaccante che era distante diversi metri dal punto in cui Mosconi è rimasto a terra).

Il live:

Una fase di gioco di Recanatese-Vis Pesaro

Una fase di gioco di Recanatese-Vis Pesaro

PRIMO TEMPO

2′: espulso Zanigni su segnalazione dell’assistente Bottiglia di Campobasso. Vis in dieci praticamente per tutta la partita. A fine partita si capirà che è stato un abbaglio colossale: è Bugaro, semmai, che colpisce un avversario nel tentativo di divincolarsi, e non Zanigni che era distante 30 metri.
11′: conclusione alta di Scartozzi, dopo che Marolda non era arrivato di un soffio sull’invio di Galli. Difesa della Vis che si salva dopo essersi fatta trovare impreparata.
15′: punizione di Bugaro da distanza siderale che Verdicchio blocca nonostante il rimbalzo sempre difficile per un portiere.
16′: Scartozzi batte una punizione veloce, sponda aerea di Galli per Marolda che non arriva. Pericolo potenziale.
26′: punizione dai 20 metri, spostata a sinistra: sul pallone Galli per Scartozzi: Teodorani sicuro nel bloccare.
29′: Teodorani bravissimo sottoporta a ribattere il tiro di Marolda imbeccato alla perfezione da Galli, il quale era sfuggito a Vagnini.
33′: bella azione di Granaiola che subisce fallo sul fondo (ammonito Scartozzi). Sul pallone va Bugaro che mette dentro un pallone che attraversa tutta l’area recanatese senza che nessun biancorosso si faccia trovare pronto per metterla dentro. Occasione Vis.
43′: punizione centrale dai 25 metri per la Recanatese: batte Galli e Teodorani blocca.
45′: 3 minuti di recupero iniziati.
48′: finisce il primo tempo: Recanatese 0 Vis Pesaro 0. Buona la prova dei pesaresi che giocano in dieci dal 3′.

Una fase nella ripresa di Recanatese-Vis Pesaro

Una fase nella ripresa di Recanatese-Vis Pesaro

SECONDO TEMPO

1′: riparte il secondo tempo con gli stessi effettivi della prima metà.
2′: Scartozzi imbuca per Galli ma Teodorani legge bene e in uscita blocca.
4′: Scartozzi lancia in verticale, spizzata di Galli per Marolda che in diagonale ha superato Teodorani. Recanatese 1 Vis Pesaro 0.
9′: esce uno spento Torelli entra De Iulis. Bonvini se la gioca con due punte.
10′: Vagnini cade a contatto con Marolda, l’arbitro fa proseguire, la sfera danza nell’area vissina pericolosamente e poi Brighi la spazza. Pericolo.
12′: Bugaro steso da Traini: punizione per laVis dai 20 metri abbondanti, da posizione centrale.
13′: pareggio della Vis. Punizione di Bugaro meravigliosa che colpisce la traversa, sul pallone si fionda Granaiola che la spinge dentro. RECANATESE 1 VIS PESARO 1.
17′: bel lavoro di Rossoni che conquista punizione dai 25 metri, leggermente spostato a sinistra. Sul pallone ancora Bugaro. Batte De Iulis, il muro della barriera devia in calcio d’angolo un pallone che sembrava ben indirizzato.
18′: Bugaro corner, palla rimane lì senza che nessuno rinvii e poi allontana la difesa recanatese. Ottima l’atteggiamento della Vis nonostante l’uomo in meno.
21′: per la Recanatese esce Pasquini entra Matteo Agostinelli.
24′: Brighi bravissimo a salvare una situazione complicatissima, in scivolata su Traini.
25′: Eugenio Dominici, toccato duro, è costretto a uscire dal campo. Al suo posto entra Bartolucci, con Bartolucci che si sposta a sinistra.
25′: angolo Scartozzi, Patrizi di testa per poco non esultava (salva De Iulis di testa).
26′: entra Rossi per Evacuo.
28′: Amaolo risponde mettendo anche Luca Agostinelli (per Di Iulio). Poco prima era entrato Matteo Agostinelli (per Pasquini).
32′: esterno mancino di Candidi che termina alta.
34′: occasione Recanatese, propiziata da un errore di Vagnini, Galli sta per battere a rete quando Fabbri gli toglie la palla deviandola in corner. Come un gol fatto.
42′: la Vis regge abbastanza bene, senza correre chissà che pericolo.
44′: batti e ribatti nell’area vissina, Matteo Agostinelli prova da posizione impossibile ma Teodorani sul primo palo blocca.
45′: esce Traini entra Moriconi.
45′: 6 minuti di recupero.
47′: punizione di Bugaro da distanza siderale fuori non di molto.
50′: angolo contestatissimo per la Recanatese.
51′: finisce qua. Ottimo punto per la Vis, su un campo difficile ma soprattutto perché arrivato con una prestazione interamente giocata in dieci contro undici.

I giocatori della Vis salutano i tifosi pesaresi accorsi al Tubaldi

I giocatori della Vis salutano i tifosi pesaresi accorsi al Tubaldi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>