Pestato a sangue a Pesaro l’ex presidente della Vis Gian Luca Bruscoli. E’ indagato nell’inchiesta sulla tangentopoli sammarinase

di 

28 ottobre 2014

Pronto Soccorso Pesaro

Pronto soccorso

L’ex presidente della Vis Pesaro, Gian Luca Bruscoli, 49 anni, pesarese, figlio dell’ex patron della squadra biancorossa a cavallo tra gli anni ’90 e i primi 2000, Giuseppe Bruscoli, è stato pestato a sangue giovedì notte a Pesaro. Sull’accaduto, come riportano il Resto del Carlino e la stampa sammarinese, avrebbe aperto un fasciolo anche la Procura. Ricordiamo che il nome di Gian Luca Bruscoli era entrato nei mesi scorsi, come indagato nell’inchiesta sulla tangentopoli sammarinese con l’accusa di aver riciclato 150 milioni di euro. Gian Luca Bruscoli, ex presidente della Vis in C1 quando aveva 36 anni (aveva ricevuto l’incarico dal padre che, contestualmente, aveva assunto per il medesimo incarico al San Marino Calcio pur rimanendo proprietario della squadra biancorossa), ex ambasciatore di San Marino e socio della ex Banca Commerciale Sammarinese, oltre che presente in un paio di finanziarie ora in liquidazione coatta amministrativa, risultava tra gli indagati del ramo d’inchiesta sul “conto Mazzini” che aveva portato in carcere, con l’accusa di associazione a delinquere, l’ex segretario di Stato Fiorenzo Stolfi. Da quanto si è appreso Bruscoli sarebbe stato aggredito alle spalle da almeno un paio di persone armate di bastoni e manganelli. E avrebbe riportato pesanti ferite al volto (prognosi 25 giorni). Per questo si sarebbe recato al pronto soccorso di Pesaro ma, dopo le cure del caso e dopo aver lasciato come indirizzo la residenza di Baden in Austria, ha firmato subito per lasciare l’ospedale. E dopo esserci tornato per le medicazioni il giorno dopo sarebbe poi scomparso. Senza denunciare il fatto.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>