Oltre il danno la beffa: il vissino Zanigni squalificato per 2 turni. Stop anche per Torta (Fano)

di 

29 ottobre 2014

Zanigni, 26 anni

Zanigni, 26 anni

ROMA – Era prevedibile, però – si sa – la speranza è l’ultima a morire. Soprattutto quando si è di fronte a un’ingiustizia palese. E invece Zanigni, attaccante della Vis espulso senza motivo domenica scorsa a Recanati, è stato fermato dal giudice sportivo di serie D per due turni. Sulla base del referto arbitrale, Francesco Riccio lo ha fermato per due domeniche, per avere – si legge nel comunicato uscito qualche minuto fa – “in azione di gioco, colpito un calciatore avversario con una gomitata allo stomaco”.

Il problema è che Zanigni era distante anni luce dal punto in cui il recanatese Mosconi è caduto a terra, a contatto con Bugaro. E l’assistente che ha segnalato l’irregolarità all’arbitro era ancora più lontano, accorgendosi – dicono i vissini – dell’errore qualche istante dopo l’uscita dal campo di Zanigni. Ammettere lo sbaglio avrebbe significato far rigiocare la partita, ma evidentemente è troppo per un mondo in cui non ci sono prove d’appello se non in casi estremi.

Niente Maceratese per Zanigni e nemmeno Chieti. Il giudice sportivo ha fermato per 2 turni anche Del Grosso (Chieti) e Cusaro (Fermana). Tre giornate a Petronio (San Nicolò), mentre saranno costretti a rimanere fuori una domenica Valente e Torbidone (Amiternina), Ficola (Civitanovese), D’Angelo (Sambenedettese), Torta (Fano), Marinucci e Todino (Campobasso), Raparo (Giulianova), Traini (Jesina), Omiccioli (Fermana), Ruggieri (Termoli).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>