Missione (finalmente) compiuta: disinnescata la bomba di Borgo Pace

di 

31 ottobre 2014

BORGO PACE – Missione (finalmente) compiuta. Sono stati artificieri dell’Esercito del Reggimento genio ferrovieri di Castel Maggiore a disinnescare un ordigno bellico, risalente al secondo conflitto mondiale, ritrovato in terreno alle porte di Borgo Pace. I circa 400 residenti del luogo, finalmente, sono stati fatti rientrare nelle loro case dopo l’evacuazione ordinata ieri.
Si trattava di una bomba americana, d’aereo, modello GP Mk IV del peso di 500 libbre, circa 226 grammi, ritenuta ancora attiva e funzionante. Dopo essere state rimosse le spolette, in modo da rendere innocuo il residuato bellico, è stata individuata l’area nella zona di Lago del Sole per farla brillare.

L’Esercito italiano – come si apprende dal sito ufficiale dell’esercito italiano, dove sono state pubblicate le foto che potete vedere nella nostra galleria – negli ultimi 10 anni ha effettuato oltre 10.000 interventi per la bonifica di ordigni risalenti alle guerre mondiali, solo gli specialisti del reggimento genio ferrovieri ne hanno portati a termine oltre 700 nel corso del 2014.

La Forza Armata, grazie alla capacità ‘dual-use’ dei propri reparti, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire , in ogni momento, nei casi di pubbliche calamità e utilità a supporto della popolazione su tutto il territorio nazionale dimostrandosi una risorsa pronta e flessibile al servizio del Paese

LE FOTO:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>