S.Lorenzo in Campo, la minoranza: “Tempi improrogabili per i lavori alla scuola materna”

di 

5 novembre 2014

SAN LORENZO IN CAMPO – Si torna a parlare di priorità a San Lorenzo in Campo. E se la scuola materna non è una priorità, che cosa, allora, lo è davvero? Una domanda che la minoranza rappresentativa della lista civica “Progetto Comune” si pone da tempo, ma che non sembra mai trovare terreno fertile all’interno delle discussioni di giunta.

<Già lo scorso 28 agosto – dichiarano Bartocci, Berti, Gabrielli e Puliti in una nota – avevamo denunciato pubblicamente la scorrettezza del comportamento di una maggioranza che ha fatto suo, per tutta la campagna elettorale, il cavallo di battaglia della “discussione condivisa con i cittadini” e dell’importanza delle “consultazioni popolari”, ma che poi, all’atto pratico, ha dimostrato totale disinteresse nei confronti delle opinioni degli stessi cittadini trovando più utile prendere decisioni d’ufficio. La scuola è una cosa che coinvolge la cittadinanza intera: insegnanti, bambini, genitori e tutti quelli che, a vario titolo, contribuiscono ogni giorno alla crescita e alla cura degli studenti non possono essere lasciati fuori da queste decisioni che riguardano anche il loro futuro. Credevamo che sarebbe stato un caso isolato, e, invece, a quanto pare, la storia si ripete>.

<Nella seduta di Consiglio dello scorso 9 settembre> sostengono ancora i rappresentanti della minoranza <il Sindaco si era espressamente impegnato a convocare un Consiglio Monotematico aperto al pubblico per discutere l’impiego del finanziamento (ottenuto dalla scorsa Amministrazione) per la messa in sicurezza sismica della scuola materna. Ma del Consiglio Monotematico non se n’è saputo più nulla nonostante siano passati quasi due mesi. Per questo, e poiché è nostra intenzione rispettare la promessa fatta in campagna elettorale di “coinvolgere i cittadini nelle decisioni dell’Amministrazione”, ci siamo sentiti in dovere di chiedere noi la convocazione di questo Consiglio Monotematico (come da protocollo 8974 del 31.10.14) in modo da discutere apertamente l’impiego di tale finanziamento in vista del pochissimo tempo a disposizione per la progettazione e l’appalto definitivo dei lavori>.

<Non vorremmo – concludono – che quella dell’amministrazione fosse una strategia: far passare più tempo possibile arrivando così vicini alle scadenze da dover poi ovviare, per causa di forza maggiore, alla discussione pubblica prendendo decisioni in piena autonomia e raccontando ai cittadini che il poco tempo a disposizione non ha permesso il confronto. Ma la nostra è soltanto un’ipotesi…>.

Il gruppo di minoranza Progetto Comune.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>