Il pilota pesarese Federico Fuligni operato a Rimini dopo il brutto incidente di domenica a Portimao

di 

6 novembre 2014

PESARO – Ora Federico Fuligni sta meglio e potrà recuperare quasi totalmente l’anulare della mano sinistra.

Domenica scorsa a Portimao il 18enne pilota pesarese, che gareggiava in Moto 2 in sella alla Suter MMX2 del team Ciatti nella prova del Cev, è caduto nelle fasi iniziali della gara, una scivolata che sarebbe stata innocua se al pilota non fosse rimasta incastrata la mano sinistra sotto il manubrio che, strisciando sull’asfalto, gli ha provocato una dolorosa e importante lesione all’anulare della mano sinistra.

Fuligni e i suoi compagni di corse. Foto Tratta da twitter

Fuligni e i suoi compagni di corse. Foto Tratta da twitter

Dopo l’incidente Fuligni è rientrato in Italia e martedì, è stato operato con successo all’ospedale di Rimini dal professor Lucidi che è riuscito a ricostruire la parte dell’anulare sinistro infortunato: <Adesso Federico sta meglio- ci ha riferito Ezio Gianola, ex pilota e “allenatore” di Fuligni – e in futuro non dovrebbe avere problemi. E’ un peccato, aggiunge il sei volte campione italiano e due volte vice campione del mondo, perché in prova Federeico era andato molto forte conquistando la seconda fila e in gara, prima dell’incidente, stava lottando con il gruppo di testa. Per questo infortunio – conclude Gianola- dovrà rinunciare alla gara del mondiale di domenica prossima a Valencia dove avrebbe gareggiato come wild card visto che la Federazione Motociclistica Italiana lo aveva premiato iscrivendolo dopo le gare in crescendo che aveva disputato quest’anno>.

A Fedrerico Fuligni, pilota dell’Accademia di Valentino Rossi, un augurio di pronta guarigione da parte di Pu24 e di tutti gli sportivi.

Un commento to “Il pilota pesarese Federico Fuligni operato a Rimini dopo il brutto incidente di domenica a Portimao”

  1. Brusco 54 scrive:

    Forza Federico, tieni duro. La vita è difficile, quella del pilota di più, ma la voglie di emergere che ognuno ha dentro di se fa la differenza,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>