“Lo sport fanese volta pagina”

di 

7 novembre 2014

Enrico Nicolelli*

FANO – Si volta pagina anche nello sport a Fano, grazie all’ottimo lavoro che sta portando avanti l’Assessore Caterina Del Bianco, che non più di in paio di giorni fa ha presentato la bozza del nuovo regolamento per la gestione degli impianti sportivi cittadini.

Un lavoro di alcuni mesi che viene alla luce dopo ampie consultazioni con le principali istituzioni sportive, Coni regionale in primis, facendo seguito alla Legge Regionale sullo sport licenziata dalla Regione Marche nel 2012, e che vede in questa fase, il coinvolgimento di tutte le associazioni sportive che operano nel nostro comune, che avranno la possibilità di leggerlo e proporre miglioramenti e modifiche.

Un regolamento sicuramente dinamico, che va a sanare alcune posizioni non più legittime come le gestioni a tempo indeterminato, che permetterà quindi anche a nuove società di partecipare ai bandi di gara per la concessione di un impianto sportivo.

Ritengo positivo, inoltre, la possibilità di permettere alle associazioni, una volta avuta in gestione una struttura, di apportare migliorie e riqualificare con piccoli interventi l’impianto stesso, dietro approvazione del progetto da parte del Comune. Questo alleggerirà l’onere della straordinaria manutenzione a carico dell’Ente pubblico e permetterà alla nostra città di avere impianti sempre funzionali e fruibili da più associazioni.

Oltre a tutto ciò, credo sarà fondamentale la nascita della Consulta dello Sport, tema altresì trattato dall’Assessore e proposto in sede di presentazione del regolamento per gli impianti sportivi. Tutte le società hanno accettato positivamente la proposta, a testimonianza del fatto che c’è la volontà di tornare a dialogare e discutere di sport, come non si faceva da ormai troppo tempo.

L’auspicio è che l’organismo direttivo della consulta, possa dare una linea guida su un nuovo progetto sportivo nella nostra città, che vada a coinvolgere anche altri assessorati, come le politiche educative, poiché lo sport è principalmente educazione e rispetto delle regole; le politiche socio sanitarie, in quanto lo sport è aggregazione, benessere, prevenzione; le politiche del turismo, poiché lo sport è incontro, partecipazione, gemellaggio.

Ed infine, credo che la Giunta dovrà caratterizzare il suo mandato con una forte richiesta di sensibilizzazione a tutte le istituzioni sportive e politiche, per la riqualificazione e l’efficentamento energetico degli impianti sportivi pubblici, con un politica legata allo sfruttamento di energie rinnovabili che abbattano i costi di gestione degli stessi, interloquendo con il Credito Sportivo e facendo una richiesta chiara e al tempo stesso incisiva al Governo, per uno sblocco del patto di stabilità per l’edilizia sportiva, sulla scia di quanto già avvenuto pochi mesi fa per l’edilizia scolastica.

Tutto questo con l’auspicio che lo sport diventi di nuovo protagonista nella nostra città.

*Consigliere comunale Fano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>