A Valencia Marquez vola, Rossi è in difficoltà. Grandissimi Antonelli e Morbidelli

di 

7 novembre 2014

Gp di Misano foto Ballante

Rossi e Marquez (foto Ballante)

La prima giornata di prove dell’ultimo Gp di stagione è filata via veloce.

A Valencia, dove domenica Miller e Marquez junior si contenderanno l’ultimo titolo ancora in palio, dove Valentino Rossi e Lorenzo lotteranno per conquistare la seconda piazza in campionato, oggi in MotoGp Marquez ha messo tutti in riga.

L’iridato della Honda vuole vincere la 13esima gara di stagione e nelle libere ha dato il solito spettacolo con “deraponi” da brivido e staccate con la forcella a pacco. Suo il miglior crono di giornata, subito dietro a lui Lorenzo, quindi un buon Dovizioso che ringraziando “san gomma soffice” si è piazzato terzo precedendo Aleix Espargaro e Pedrosa.

Solo settimo tempo per Rossi, preceduto anche da un consistente Cruthclow ( ora in Ducati si stanno chiedendo se abbiano fatto bene a farlo andare via), che ha riscontrato le classiche difficoltà del venerdì.

Il Dottore in questa giornata cerca sempre di testare il materiale giusto per la gara, il sabato migliora il, suo crono e la domenica lotta per il podio: un programma il suo che ormai è un classico.

In Moto 2 un maestoso Franco Morbidelli ha conquistato una splendida settima piazza: Franco è cresciuto molto e si è pure “imbirbito”: oggi ha seguito un pilota spagnolo più veloce di lui ed ha agguantato la posizione. Bravo Morbido, un bravo anche al marchigiano Baldassarri 12esimo, 20esimo Pasini, 31esimo Rolfo.

Bravissimo Niccolò Antonelli davanti a tutti in Moto3. “Nicco”, dopo un periodo difficile sta tornando… Antonelli, e l’anno prossimo con la Honda del team Ongetta Rivacold sarà lì con i primi.

Alle sue spalle i due pretendenti il titolo, Miller e Marquez, poi una fila di “splendidi azzurri” nell’ordine e sono Bastianini, Migno e Fenati  che con Antonelli fanno i Magnifici Quattro nei primi sei posti.

Dodicesimo tempo per Bagnaia, ventesimo tempo per Tonucci in sella al… “vaporetto” del team transalpino, 26esimo Ferrari, 29esimo Locatelli che salva la faccia precedendo la brava wild card Maria Herrera che però di maschietti ne mette dietro ben quattro: roba da stracciare la licenza…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>