Andreolli (Ncd): “Donazione di organi e tessuti, aderire al progetto una scelta in Comune”

di 

8 novembre 2014

PESARO – Il consigliere comunale NCD Dario Andreolli ha protocollato una mozione in cui chiede al comune di Pesaro di aderire progetto “Una scelta in Comune” che rappresenta la nuova modalità di dichiarazione della volontà di donazione di organi e tessuti.
“Con questa iniziativa, già attuata in alcune realtà nazionali e regionali, si intende non solo rendere più semplice e comodo per i cittadini l’espressione di volontà – sottolinea Andreolli – ma anche stimolare l’attenzione su questo tema così importante e delicato e fare emergere lo spirito di solidarietà e di generosità, troppo spesso inespresso. Ricordiamo che in Italia di atto non esiste il silenzio-assenso: se non vi è stata una esplicita manifestazione di volontà in vita, adeguatamente documentata (sia essa favorevole o contraria), la decisione sulla donazione dopo la morte è affidata ai famigliari, in un momento particolarmente triste e drammatico, quando non è facile prendere decisioni delicate e condivise. Tale iniziativa costituisce un’azione strategica per il sistema trapianti nel suo complesso e permette di registrare la dichiarazione di volontà, il proprio consenso o diniego alla donazione, firmando un semplice modulo nel momento di rilascio o rinnovo del documento di identità. Con “Una scelta in Comune” i maggiorenni che si presentano all’Ufficio Anagrafe per rinnovare o fare la carta d’identità, potranno specificare sul proprio documento se consentono o meno alla donazione di organi poiché saranno invitati dall’operatore dell’ufficio anagrafe a manifestare il proprio consenso o diniego alla donazione sottoscrivendo un apposito modulo”.
“Recentemente anche il ministro della salute Beatrice Lorenzin – conclude il consigliere NCD – ha invitato attraverso una lettera i sindaci ad aderire a tale iniziativa che sta coinvolgendo molti comuni italiani e vede coinvolta anche Federsanità Anci. Mi auguro che anche Pesaro compia questa scelta di libertà e di responsabilità”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>