San Lorenzo in Campo, il sindaco Dellonti: “Priorità alla scuola materna, ma non accettiamo lezioni dalla minoranza”

di 

10 novembre 2014

Davide Dellonti, il sindaco di San Lorenzo in Campo

Davide Dellonti, il sindaco di San Lorenzo in Campo

SAN LORENZO IN CAMPO – “La minoranza consigliare, ormai appannata e in cerca di una qualche visibilità”. Esordisce così il sindaco Davide Dellonti, replicando all’opposizione consiliare che a suo dire “specula sulla questione della ristrutturazione e messa in sicurezza antisismica della scuola materna. La questione è assolutamente prioritaria per la nostra giunta, prova ne è l’immediata attivazione di ogni mezzo ed atto amministrativo per cogliere in tempo il finanziamento di 652.500 euro, dopo le diverse proroghe chieste dalla scorsa amministrazione incapace di decidere su tale tema, che mai ha consultato la cittadinanza”.

“L’amministrazione comunale attuale – continua Dellonti – non ha certo bisogno di richieste strumentali e pretestuose da parte della minoranza. E’ sin dal primo giorno del mandato che si è promesso un coinvolgimento della cittadinanza su tale tema, promessa che sarà puntualmente rispettata. Ma senza dimenticare che nel programma elettorale le modalità di impiego del finanziamento ricevuto erano chiara ed inequivocabili: intervento sull’edificio esistente. Tale linea è stata mantenuta, anche e soprattutto grazie al fatto che è stata avallata da importanti conferme di tipo tecnico”.

Nel consiglio comunale dei primi di settembre il sindaco Dellonti aveva positivamente accolto la proposta di indire un consiglio comunale monotematico sul tema e tale impegno sarà rispettato.

“Nessuna decisione d’ufficio è stata presa, nessun rimandare la discussione: si è ritenuto necessario attendere sino alla definizione di alcune scelte tecniche progettuali, architettoniche e strutturali, oltre che di organizzazione di spazi, che richiedono tempi, ma sembra che la minoranza si sia già dimenticata come si amministra. Per avere una discussione con la cittadinanza produttiva e proficua, bisogna avere almeno alcune linee base sulle quali discutere e ragionare, altrimenti il tutto rischia di perdersi in chiacchiere e speculazioni politiche, cose che non interessano affatto la nostra amministrazione. Vi sono scelte che competono necessariamente ai tecnici, in particolar modo scelte sul progetto strutturale, notevolmente migliorato e rivisto rispetto al precedente. Nei prossimi giorni quindi si svolgerà il consiglio comunale monotematico, ove si potranno affrontare con serenità e coscienza di causa le problematiche relative a mensa, organizzazione del cantiere, spazi interni ed esterni di progetto ed ogni altra istanza che sarà portata all’attenzione. La minoranza stia tranquilla, questa amministrazione già nei primi giorni di settembre ha avuto modo di avere una riunione con l’intero corpo docente della scuola materna, oltre che relazionarsi costantemente con la commissione mensa ove vi sono rappresentanti dei genitori. Abbiamo già avuto modo di interloquire con diverse categorie di cittadini ed attività produttive forse più volte in 5 mesi, che nei 5 anni precedenti. Lezioni in tal senso vengono nettamente respinte al mittente”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>