Quindicenne violentata dal branco in spiaggia a Fano: i giudici in appello confermano la condanna per un ragazzo umbro

di 

12 novembre 2014

FANO – Era il 25 giugno 2011 quando Fano salì alla ribalta delle cronache nazionali per un fatto non certo edificante. Durante lo svolgimento della notte bianca, una ragazzina di 15 anni fu violentata sulla spiaggia Arzilla da tre ragazzi umbri di 17, conosciuti durante quella sera che doveva essere di festa.

La notizia di oggi, riportata dall’edizione online del Corriere Adriatico, è che la corte di appello di Ancona ha confermato la condanna con rito abbreviato a 2 anni di reclusione per uno dei tre ragazzi. La pena è comunque sospesa. Gli altri due imputati erano già stati messi in prova dal gup del tribunale dei minori per gli stessi addebiti nel dicembre del 2013: il percorso prevedeva per loro un anno e mezzo di servizi socialmente utili sotto il controllo degli assistenti sociali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>