Donna-spacciatrice: arrestata con un chilo e 200 grammi di hashish. Ricercato il compagno magrebino datosi alla fuga

di 

13 novembre 2014

Carabinieri al lavoro

Carabinieri al lavoro

MAROTTA – I carabinieri della stazione di Marotta presidiano quasi costantemente l’uscita del casello autostradale. E’ l’unico modo per filtrare l’arrivo di malviventi provenienti da nord e da sud con l’intenzione di commettere furti e rapine. Nel corso dei controlli esce fuori di tutto; latitanti con provvedimenti pendenti, armi e spesso droga.

Intorno alla mezzanotte giunge una Lancia Musa. Alla guida vi è una donna ed al lato passeggero un uomo di colore. I militari alzano la paletta ed intimano l’alt. Il mezzo si ferma e accosta. Il carabiniere chiede i documenti di guida e con la torcia illumina l’abitacolo. Nota disordine e fardelli accatastati. Non fa in tempo a chiede i documenti del magrebino che questi apre lo sportello, esce, salta il guardrail e comincia a correre. Il militare lascia la pistola mitragliatrice e il giubbetto antiproiettile e si lancia all’inseguimento. Il vantaggio acquisito dal magrebino si rivelerà irrecuperabile.

Nel frattempo l’altro carabiniere procede alla perquisizione del veicolo e dopo poco scopre il motivo della fuga così precipitosa. Dal mezzo, abilmente occultati, saltano fuori 12 panetti di hashish per un peso complessivo pari a 1 chilogrammo e 200 grammi.

La donna, una 34enne del posto, è stata posta in arresto per detenzione ai fini di spaccio e condotta in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’uomo, un tunisino convivente della donna, è attivamente ricercato in Italia e all’estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>