Mostra del Cinema di Pesaro a Zingaretti, ironia e solidarietà per il “rottamato” Spagnoletti. Che ora diventerà Montalbano…

di 

13 novembre 2014

PESARO – L’ha definito progetto balner-pop e opera di rottamazione colta al balzo. E ha previsto che quella di Pesaro, alla fine, diventerà solo una delle tante manifestazioni estive alla ricerca di qualche starlett. C’è molta delusione nella parole  che Giovanni Spagnoletti ha affidato a Fb, una volta appreso che verrà sostituito da Luca Zingaretti nella direzione artistica della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro.

LA GIURIA PESARO Film Festival 2014 con Spagnoletti

LA GIURIA PESARO Film Festival 2014 con Spagnoletti

“Sono la persona meno adatta a commentare questa scelta – scrive – Temo purtroppo che i fautori del progetto balnear-pop saranno a mio avviso delusi. Pesaro diventerà una delle tante manifestazioni estive alla ricerca di qualche starlett o di qualche evento con cui fregiarsi, mancando invece ad una funzione vera che è quella di distinguersi… la mission originaria di essere diversi oggi dal mucchio. Anche con uno stile old fashioned com’era il nostro. 
Il mio rimpianto è solo che il nuovo sindaco Matteo Ricci – sfruttando una mia affermazione privata di stanchezza rispetto ad una situazione sempre in bilico sul margine dell’abisso economico – abbia colto la palla al balzo per iniziare la rottamazione, zitto zitto e senza dire nulla a nessuno, di una tradizione non poco lunga di 50° edizioni. Alcune venute meglio, altre meno, è la vita! 
Sarà molto interessante vedere il progetto culturale presentato da Luca Zingaretti a cui auguro ovviamente ogni possibile successo e pur non conoscendo ho stima come attore. Hic Rodus, hic salta: qualcuno dei posteri vedrà se tale progetto potrà reggere il prossimo mezzo secolo, come nel bene e nel male, siamo riusciti a fare noi sinora. Davanti ad un futuribile giudizio, Ricci si assumerà il peso di una rottura traumatica con un primo mezzo secolo di sforzi culturali (come, a naso, è da aspettarsi da un concetto di coniugare il passato “ad un nuovo interesse turistico”. Si vedrà dice il grande scettico cinese buddista aspettando a margine del fiume i suoi avversari…”

Zingaretti, Pontecorvo e Ricci

Zingaretti, Pontecorvo e Ricci

Attestati di stima, con pesanti accuse annesse, si sono alternate sui social: “La verità è che non c’è nessun rispetto per chi fa il proprio lavoro al meglio ma l’unica cosa che conta sono gli interessi politici di questa ‘certa’ classe dirigente – è stato scritto – 
Complimenti per l’ennesima carognata al mondo della cultura e del cinema”. E ancora: “Luca Zingaretti è il nuovo direttore della Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. Per capirci, è come mettere Licia Colò a capo del Cern di Ginevra”. E infine la più bella e ironica: “Luca Zingaretti dirige il festival di Pesaro al posto di Spagnoletti. Ma non sapete la parte più scioccante: Giovanni Spagnoletti sarà Montalbano nella prossima serie tratta da Camilleri”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>