V’arcordèt?”, si presenta un libro sulle tradizioni popolari di Acqualagna negli anni ’50: proverbi, canti del lavoro, filastrocche e tanto altro

di 

14 novembre 2014

I cantori

I cantori

ACQUALAGNA – Domenica 16 novembre, alle ore 16, nel Cinema “Antonio Conti” di Acqualagna (Piazza Enrico Mattei), verrà presentato il libro “V’arcordèt?” di Anna Maria Rinaldini (Aras edizioni). Si tratta di una preziosa ricerca sulle tradizioni popolari del territorio di Acqualagna intorno agli anni ’50, condotta dall’autrice ben trent’anni fa insieme ai suoi alunni della classe III B dell’allora scuola media “Enrico Mattei”, nel primo anno di presidenza del professor Franco Marini. Proverbi, canti del lavoro e canti d’amore, leggende, filastrocche, ninne nanne, conte, scioglilingua si alternano ad approfondimenti, note esplicative, confronto con testi e tradizioni di altre parti d’Italia e non solo, in un lavoro che ha il merito di aver recuperato un patrimonio culturale che sarebbe andato irrimediabilmente perduto. Altro aspetto che rende prezioso “V’arcordèt?” è l’essere stato realizzato grazie alla consultazione delle fonti orali. Ed è questo elemento, insieme alla particolarità dell’intero volume, ad aver ottenuto il plauso del Comune di Acqualagna che ha patrocinato insieme al Nuovo Cinema la presentazione, a cui interverranno, oltre all’autrice, il vice sindaco Luca Lisi, la responsabile della Aras edizioni Federica Savini, il professor Franco Marini, Andreina De Tomassi della ‘Casa degli Artisti’ di S.Anna del Furlo (che ha curato la prefazione del libro) ed una ex allieva della III B, Roberta Saltarelli. Saranno presenti anche gli alunni che in quel lontano anno scolastico 1983-1984 realizzarono insieme alla professoressa Rinaldini questa interessante testimonianza della loro terra, alcuni dei quali si cimenteranno nella recitazione di alcuni testi. Tutti sono invitati a partecipare.

Acqualagna anni 50

Acqualagna anni 50

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>