“La donna si racconta”, ecco le finaliste della 18esima edizione del Premio letterario internazionale

di 

15 novembre 2014

La donna si racconta immagine del concorsoPESARO – La giuria del Premio letterario internazionale “La donna si racconta”, alla sua 18esima edizione, ha individuato le finaliste nelle sezioni “Narrativa” e “Poesia”.

Per la “Narrativa” edita e inedita si contenderanno il primo premio “La casa di adesso” di Anna Maria Cacchione (Mirabello Sannitico, Campobasso), “La donna si racconta… nell’arco delle vite” di Carla Gariglio (Torino), “Effimera libertà” di Amilca Ismael (originaria del Monzambico, residente a Varese), “La vecchia” di Cinzia Piccoli (Fano), “L’onorata vendetta” di Caterina Sorbilli (Tropea), “Breve storia di una rosa domestica” di Laura Terzi (Vimodrone, Milano), “Guernica 1937” di Francesca Tombari (Fano).

Per la “Poesia” edita e inedita entrano in finale “La voce di Melania” di Alba Busoni (Empoli), “La donna si racconta” di Giorgia D’Angelo (Pesaro), “Frammenti d’anima” di Gabriella Dorato (Roma), “Il tempo dei lillà” di Daniela Gregorini (Fano), “Diario Segreto” di Anna Maria Rinaldini (Pesaro), “Il dubbio” di Silvia Tenenti (Senigallia), “I poeti muoiono al mare” di Caterina Zappia (Siderno, Reggio Calabria). Tra le opere finaliste verrà individuato il “Premio speciale del Presidente della Repubblica” riservato ad un’opera “di alta levatura, che rifletta l’umanità e la spiritualità della persona”.

I nomi delle vincitrici verranno comunicati domenica 23 novembre nel corso della cerimonia che si terrà alle ore 17.30 al Teatro Sperimentale di Pesaro (ingresso libero), dove saliranno sul palco anche i vincitori del premio “Juniores Study”, già resi noti dalla giuria: per la sezione “Narrativa” primo premio a Erik Kanturin della quinta M dell’Istituto tecnico “Bramante” di Pesaro, per la sezione “Poesia” primo premio a Emma Marzi della IV A del liceo classico “Mamiani” di Pesaro, mentre il “Premio speciale del Presidente della Repubblica – Juniores Stady” sul tema “Alla ricerca dei valori perduti” è stato attribuito a Doris Fiasco della quinta B del liceo artistico “Mengaroni” di Pesaro.

Entrambi i concorsi sono stati promossi dalla “Fidapa Bpw Italy” (Federazione italiana donne arti professioni affari) sezione di Pesaro, con i patrocini di Regione Marche, Provincia di Pesaro e Urbino e Comune di Pesaro, oltre che di “Fidapa Bpw Italy” nazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>