Vis ancora ko, Bonvini: “E’ colpa mia”. E Mosconi dedica il 3-1 ai tifosi della Samb

di 

16 novembre 2014

Ferruccio Bonvini, allenatore Vis Pesaro

Ferruccio Bonvini, allenatore Vis Pesaro

PESARO – “Abbiamo perso contro un’ottima squadra, ma abbiamo preso tre gol su calci da fermo e quindi la responsabilità è la mia”. Fa il mea culpa Ferruccio Bonvini, 44enne tecnico della Vis ancora sconfitta in casa.

“Sono io che do le consegne ai miei calciatori – ha continuato – e se le marcature vengono meno la colpa è del sottoscritto. Pensavo che i problemi venissero sulle palle basse, e invece siamo stati puniti sui palloni aerei. Abbiamo preso gol in momenti brutti della partita. Poi la rete di Evacuo ci aveva ridato fiducia, ma purtroppo non siamo riusciti a rimetterla in piedi. E’ stata una settimana travagliata. Non è un alibi ma la realtà, anche se le cartucce per poter fare la nostra partita le avevamo, e i ragazzi hanno fatto ciò che dovevano contro una squadra forte come la Sambenedettese. Mercato? Non spetta a me parlarne. Io sono l’allenatore, il mio compito è quello di guidare i calciatori che la società mi mette a disposizione”.

Andrea Mosconi, allenatore della Sambenedettese: “Tre punti fondamentali che dedichiamo ai tifosi che tornavano dalla diffida. Ottimo l’approccio iniziale. Abbiamo segnato per due volte. Stavamo dominando, poi la Vis l’ha riaperta per un errore nostro. La strada intrapresa è quella buona giusto… non tanto a livello di prestazione ma di gruppo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>